Tennis, Rafael Nadal non si ferma a Barcellona: "C'è un torneo per il quale morirei"

Dopo la sconfitta subita da Alex De Minaur, a Barcellona, Rafael Nadal non si ferma: ecco in quali altri tornei di tennis lo vedremo, e cosa lo attende nelle prossime settimane. 

Il percorso di Rafael Nadal a Barcellona è durato, sfortunatamente, meno del previsto. Il tennista spagnolo, infatti, non è riuscito ad andare oltre il secondo turno della competizione del circuito ATP 500. Dopo aver battuto, senza molte difficoltà, l'italiano Flavio Cobolli, il trentasettenne di Manacor è stato battuto dall'australiano Alex De Minaur. In particolare, l'undicesimo tennista al mondo ha battuto l'ex numero uno in due set, terminati con un punteggio di 7-5, 6-1. Per Rafa, che ha vinto per ben dodici volte questo torneo, dunque, non è stato possibile accedere al terzo turno.

Al termine del match, il tennista spagnolo ha spiegato ai microfoni dell'ATP che la sua sconfitta non era imprevedibile. Già precedentemente, in conferenza stampa, Nadal aveva risposto alle parole di Stefanos Tsitsipas, che l'aveva indicato come possibile favorito per la vittoria del torneo di Barcellona, spiegando che, nelle condizioni fisiche in cui si ritrova, non è il favorito per alcun torneo. Una risposta decisamente lucida, che dimostra come il tennista di Manacor sia consapevole del fatto di non poter più vincere come un tempo, così come del fatto che i tornei di questa stagione potrebbero essere gli ultimi che gioca da professionista.

Rafael Nadal parla del dopo-Barcellona: ecco i tornei di tennis ai quali vuole partecipare

Ciò non significa, però, che il trentasettenne di Manacor si sia arreso. Nella conferenza stampa post-match, infatti, Rafael Nadal ha spiegato di avere intenzione di prendere parte ad altri importanti tornei su terra battuta, che si terranno nel corso delle prossime settimane. Tutto sommato, nonostante la sconfitta subita al secondo turno, il tennista spagnolo è riuscito a fronteggiare i suoi problemi fisici, e a giocare bene. Per questo motivo, Nadal ha intenzione di continuare a giocare, almeno per le prossime settimane, e ha nominato una serie di tornei ai quali intende prendere parte.

rafael-nadal-barcellona-torneo-tennis-roland-garros
Le parole di Rafael Nadal in conferenza stampa. (Fonte: Tennis TV - Twitter - X).

"Proverò a fare un passo in avanti a Madrid, poi a Roma", ha detto Nadal, citando il Madrid Open e gli Internazionali d'Italia, che si terranno, rispettivamente, dal 22 aprile al 5 maggio e dal 6 al 19 maggio. Un mese impegnativo, dunque, attende l'ex numero uno al mondo, che proverà a fare meglio rispetto a quanto fatto a Barcellona, o nel torneo di Brisbane, a inizio gennaio. Infine, Nadal ha rivelato che farà di tutto per prendere parte a un torneo che ha sempre amato.

"Se c'è un torneo per il quale darei tutto me stesso e per il quale morirei, allora è quello di Parigi", ha detto, riferendosi al Roland Garros. Il Roland Garros è, in effetti, il torneo nel quale Nadal ha sempre dato il meglio di sé, vincendo per ben 14 volte. La quindicesima vittoria sarebbe il modo migliore per concludere una carriera leggendaria e ricca di successi: ci riuscirà?

LEGGI ANCHE>>>MotoGP, Pedro Acosta fenomenale in America: record assoluto per lo spagnolo, cosa ha fatto

Lascia un commento