Gatto randagio va "puntualmente" da solo dal veterinario: la sua storia è commovente

Un gatto randagio ha commosso il popolo del web perché, 'puntualmente', fa visita a un veterinario del suo paese. Ecco la sua storia straordinaria.

Il fenomeno del randagismo, che riguarda sia cani che gatti, è presente letteralmente in tutto il mondo. Nei paesi più poveri è particolarmente grave, ma anche in molte nazioni ricche è presente in maniera preoccupante. I gatti randagi, il più delle volte, sono condannati a una vita di stenti, mangiando poco cibo sano ed essendo esposti a malattie più e meno gravi. Uno dei più comuni è il FIV, virus dell'immunodeficienza felina, simile all'HIV dell'uomo. Questa malattia indebolisce il sistema immunitario e rende il gatto vittima di frequenti infezioni. Un altro problema di salute tristemente popolare è la rabbia, che danneggia il sistema nervoso. La parte peggiore è che, tramite graffi o morsi, può essere trasmessa anche agli esseri umani.

Comunissime, poi, sono le malattie parassitarie. Praticamente tutti i gatti randagi di almeno due o tre anni di età hanno il corpo ricoperto da pulci e zecche. Il loro organismo è vittima di attacchi di parassiti e spesso ospita vermi intestinali, che possono causare problemi di salute. Per il resto, un gatto randagio è spesso vittima di traumi fisici o ferite da combattimento, derivanti da scontri fisici altri gatti e automobilisti o motociclisti Insomma, la vita dei gatti randagi è ardua da ogni punto di vista. Ecco perché adottarne uno, anziché acquistarlo, è la scelta che dovrebbero compiere le persone che hanno a problema questo problema.

Gatto randagio si reca ogni anno, puntuale, dal veterinario

La storia di un gatto russo ha commosso il popolo del web. Ci troviamo a Sakhalin, isola nell'estremo oriente della Russia che affaccia sul Pacifico. Secondo l'agenzia veterinaria regionale, anche nel 2024, come nei tre anni precedenti, un gatto di colore cenere è venuto a fare visita a uno studio veterinario. Stando agli specialisti della "Stazione di Controllo Malattie Animali N°2", il felino ripete lo stesso processo da quattro anni. Curiosamente, arriva in concomitanza della primavera: nelle primissime giornate di caldo moderato, ricompare e 'chiede' una visita medica gratuita al veterinario locale, che è contento di fare una piccola eccezione. La gente del posto lo ha chiamato Chernysh e, quando lo vede per strada, gli fornisce cibo a volontà, sapendo che non ha padroni.

La storia del gatto nero e del veterinario
La storia del gatto nero e del veterinario

La sua storia è iniziata quattro anni fa. Alcune persone, notando che il gatto era magro ed emaciato, lo hanno portato dal veterinario. Il 'trattamento' è durato due settimane: gli hanno accorciato il pelo, dato medicinali contro le pulci e i parassiti e somministrato alcuni vaccini per malattie comuni dei gatti. Dopo il trattamento, durato due settimane, il gatto è uscito dalla clinica per non tornare più. Almeno per un anno. Pochi giorni fa, il 19 aprile, si è fatto rivedere e ha ottenuto la visita annuale di controllo. Per i veterinari e la gente del posto, è un segnale chiaro: anche quest'anno, è tornata la primavera.

LEGGI ANCHE: Pensa che il gatto sia infortunato e spende 900€ dal veterinario, poi scopre la verità

Lascia un commento