Carne, numerosi lotti ritirati dai supermercati italiani: l'annuncio del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha reso noto il richiamo di lotti di carne di diverso genere dai supermercati: scopriamo tutti i dettagli sui lotti ritirati e sul motivo del richiamo.

Nuovi annunci sono stati pubblicati, poco fa, dal Ministero della Salute: in particolare, il Ministero ha reso noto che diversi lotti di carne sono stati ritirati dai supermercati. Non si tratta, in particolare, di un solo tipo di carne, ma di più tipi di carne, in formati diversi e provenienti da un animale diverso. In particolare, il Ministero della Salute ha etichettato questi richiami come 'richiami per rischio microbiologico'. Il rischio microbiologico, solitamente, viene reso noto quando, in seguito a determinate analisi, gli operatori ritrovano la presenza di un batterio, un virus o un altro agente patogeno di natura microbiologica, che possa essere pericoloso per la salute umana.

Talvolta, si parla di rischio microbiologico anche per errori di etichettatura. Uno di questi, ad esempio, si ritrova quando sull'etichetta viene segnalata una data di scadenza posteriore a quella effettiva. In questo caso, come leggerete nei paragrafi successivi, la causa è un errore di etichettatura leggermente diverso. Ricordiamo, prima di elencare i prodotti richiamati dal Ministero della Salute, che tra gli altri rischi, per i quali possono essere emanati dei richiami dai supermercati, c'è anche il rischio microbiologico, il rischio fisico e il rischio chimico.

Carne, richiamati numerosi lotti dai supermercati italiani: ecco tutti i dettagli sull'annuncio

I prodotti ritirati, in particolare, sono il sigaro di Angus, il sigaro di Chianina, il sigaro di Gallo e il sigaro di Suino. Il nome o la ragione sociale dell'OSA - Operatore del Settore Alimentare a nome del quale i prodotti sono commercializzati è Soc Agr La Vallata SAS. Nell'ordine nel quale abbiamo elencato i prodotti ritirati, riportiamo che i numeri dei lotti ritirati sono il 2165 (sigaro di Angus) e il 1603, per quanto riguarda gli altri tre sigari citati. La data di scadenza è fissata al 30 aprile 2024. Tutti i prodotti citati sono confezionati singoli e sottovuoto.

carne-ritirata-lotto-produzione-errato-lotti-ritirati-ministero-della-salute
Il modello di richiamo del sigaro di Angus. (Fonte: Ministero della Salute).

Anche un altro richiamo è stato pubblicato dal Ministero della Salute. Riguarda, in particolare, la Bottarga di Piccione. Il nome o la ragione sociale dell'OSA a nome del quale il prodotto è stato ritirato è lo stesso dei prodotti elencati qui sopra. Il nome del produttore è Soc Agr La Vallata SAS e lo stabilimento è sito a Lajatico, in provincia di Pisa. La data di scadenza di questo prodotto è fissata al 18 agosto 2024, mentre l'unità di vendita è un barattolo di vetro da 30 grammi. Il motivo di tutti i richiami è un errore di etichettatura: si riportava lo stabilimento di produzione errato. Il numero del lotto ritirato, infine, è B1548.

carne-lotti-ritirati-bottarga-di-piccione-supermercati
Il richiamo della bottarga di piccione. (Fonte: Ministero della Salute).

LEGGI ANCHE>>Biscotti, ritrovati corpi estranei in una confezione di dolcetti: nuovo lotto ritirato dai supermercati

Lascia un commento