MotoGP, le previsioni di Valentino Rossi sul campione del 2024: "Chi è il miglior pilota"

Ai microfoni dei media ufficiali della MotoGP, Valentino Rossi ha rivelato chi, secondo lui, è il pilota numero uno in questo momento, e su chi è in lotta per la vittoria del Campionato.

Con la conclusione del quarto Gran Premio dell'anno, c'è stata un'ulteriore conferma a un'ipotesi che, già da qualche settimana, molti tifosi avevano iniziato a formulare: c'è una grande differenza tra quest'anno e l'anno scorso. Nel 2024, infatti, la gara è molto più aperta rispetto al 2023. Se, già dai primi Gran Premi del 2023, la lista dei possibili campioni si era ristretta intorno a tre piloti, e cioè Francesco Bagnaia, Jorge Martín e Marco Bezzecchi, quest'anno, un numero decisamente maggiore di piloti lotta per la vittoria. La sfida è, inoltre, molto più combattuta e aperta, e ogni settimana la top 5 parziale si modifica, a dimostrazione del fatto che, per farsi un'idea sul favorito, probabilmente, ci vuole ancora tempo.

Anche Valentino Rossi ha notato la differenza tra la stagione del 2023 e quella attuale. Nel corso del Gran Premio di Spagna, ai microfoni ufficiali della MotoGP, l'ex campione del mondo italiano ha, prima di tutto, detto che la stagione attuale è più difficile per i piloti del suo team, il team VR46, in quanto il modello 2023 della moto è molto diverso da quello precedente, e per Marco Bezzecchi e Fabio Di Giannantonio è più complicato abituarcisi. "Devi guidare in maniera diversa, quindi abbiamo bisogno un po' di chilometri in più", ha detto l'ex pilota, sostenendo, però, di essere ottimista per le gare future.

MotoGP: Valentino Rossi rivela chi, secondo lui, potrebbe essere il vincitore dell'edizione 2024 del Campionato mondiale

Per quanto riguarda la stagione in generale, Rossi ha confermato che si tratta di un campionato molto aperto, dove è difficile stabilire il pilota favorito. Nonostante ciò, però, ha detto che ci sono, comunque, due piloti favoriti. "Sulla carta, almeno, per me i numeri uno e due restano Jorge Martin e Francesco Bagnaia. In questo momento, Martin è meglio, perché Pecco, qualche volta, è un po' sfortunato", ha detto Rossi. Per quanto, però, il pilota migliore, al momento, possa essere lo spagnolo del team Pramac, Valentino ha aggiunto che il Campionato è ancora molto lungo, e che le cose possono cambiare numerose volte.

motogp-valentino-rossi-classifica
Francesco Bagnaia torna in seconda posizione, e il distacco da Jorge Martin diminuisce. (Fonte: MotoGP - Twitter - X).

"Ci sono tanti piloti che potrebbero combattere per il Campionato. Almeno cinque o sei", ha spiegato Rossi. Il pilota ha anche commentato i successi di Pedro Acosta, il giovanissimo rookie di quest'anno. "È bello per lo sport, perché quando un rookie arriva a questo livello in MotoGP, e già combatte per vincere una gara, tutti iniziano a seguire lo sport, perché sono davvero curiosi per capire dove può arrivare", ha detto Rossi. L'ex pilota ha notato che, vincendo due Campionati mondiali in tre anni, Pedro Acosta ha qualcosa di speciale, e ha aggiunto che, secondo lui, nei prossimi anni sarà difficile competere contro di lui, anche se adesso potrebbe essere ancora un po' troppo presto per il pilota spagnolo.

LEGGI ANCHE>>>Sofia Goggia annuncia il suo prossimo impegno: il ritorno attesissimo

Lascia un commento