Meteo Italia, le previsioni di Mario Giuliacci fino al 15 maggio: "Sarà diverso dal solito"

Il colonello Mario Giuliacci ha spiegato - grossomodo - come sarà il tempo per la prima metà del mese di maggio, fino al 15 circa. A suo dire, sarà un periodo "diverso" dal solito. Vediamo perché.

Molti ricorderanno delle preoccupazioni per la siccità estrema affrontata dall'Italia nei mesi di gennaio e febbraio. Tra temperature più alte rispetto alle medie trentennali e piogge decisamente scarse, i primi due mesi del 2024 non hanno avuto il sapore invernale che ci si attendeva. A parte brevi ondate di freddo (mai polare), le temperature massime e minime erano sempre state sopra le medie per il periodo. Dall'ultima decade di febbraio fino a maggio, però, si può dire che il tempo meteorologico sia decisamente cambiato. La primavera, finora, è stata decisamente piovosa, soprattutto al Nord e al Centro e perfino portatrice di brevi ondate di freddo fuori stagione.

Le ondate di caldo nel mese di aprile sono state due, tanto intense quanto brevi: nel weekend del 13 e 14 in molte città si sono superati i 30 gradi. Ma, per l'appunto, sono state parentesi. Il resto del mese è stato mite e molto piovoso. Maggio è iniziato nello stesso modo: tanta pioggia, soprattutto al Centro-Nord, per i primi due giorni, con il maltempo che oggi, venerdì, si è spostato verso Sud. La buona notizia è che il weekend sarà diverso: pochissime piogge pomeridiane, ridotte alla giornata di domenica su Piemonte, Friuli-Venezia Giulia, fascia alpina e appenninica. Sul resto d'Italia non pioverà, ma i cieli saranno coperti. Temperature in leggera risalita, perfettamente in media con il periodo (o di poco più basse).

Mario Giuliacci e la previsione per il mese di maggio

Nel video pubblicato poche ore fa, il colonnello fa sapere che si "sbilancia", ovvero fornisce un quadro complessivo dal 3 al 15 maggio. Anche chi non è laureato in fisica sa che le previsioni oltre i 5 giorni hanno un margine d'errore piuttosto elevato. Vediamo, però, quali sono le proiezioni del colonnello per quanto riguarda i prossimi 12 giorni. "Sarà un maggio molto diverso da quello che abbiamo visto negli ultimi dieci anni", premette. Perché? Dal 3 al 15 maggio passeranno altre tre perturbazioni sull'Italia. Dopo quella odierna, infatti, ne arriverà una nella giornata di martedì 7, dapprima sul Nord Italia e poi sul resto d'Italia.

Mario Giuliacci, sul suo canale YouTube, ha parlato di che tempo farà fino al 15 maggio.
Mario Giuliacci, sul suo canale YouTube, ha parlato di che tempo farà fino al 15 maggio.

Il tempo sarà variabile su tutta la penisola tra martedì e venerdì, ma di nuovo il weekend (13 e 14) dovrebbe essere migliore da questo punto di vista, con poche piogge e cieli sereni. Previsto un nuovo peggioramento a partire dal 15 sul Nord Italia, ma oggi 3 maggio è davvero presto per parlarne dettagliatamente. Elisa, l'assistente di Giuliacci, conferma quanto detto sopra: almeno fino al 15 maggio, non ci saranno ondate di calore degne del nome. A differenza degli ultimi dieci anni, in cui le ondate di caldo estivo a maggio erano state la normalità, nel 2024 non succederà - almeno fino al 15. Se venisse confermato l'arrivo di una nuova fase perturbata proprio per il 15, è ampiamente probabile che l'eventuale arrivo dell'anticiclone sarà rimandato di (almeno) altri 3-4 giorni.

LEGGI ANCHE: A 86 anni sposa la fidanzata dei tempi dell'università, dopo decenni di lontananza: la loro storia

Lascia un commento