Casa: se i genitori vogliono intestarla o comprarla ai figli, chi deve pagare notaio e imposte? L'esperto fa chiarezza

Un noto avvocato ed esperto legale italiano ha fatto chiarezza sulle spese da affrontare per l'intestazione o l'acquisto di una casa da parte dei genitori, nei confronti dei figli: ecco chi deve pagare le spese del notaio.

Acquistare una casa è il sogno di tantissime persone. Non tutti se la possono permettere, e molti devono affrontare numerose spese, e pagare mutui molto lunghi, per poter, finalmente, dire di avere una casa completamente propria. C'è chi, invece, è un po' più fortunato, e ha la possibilità di ricevere una casa dai propri genitori. I genitori possono decidere di intestare una casa già acquistata ai figli, oppure di comprarne una nuova, a seconda delle loro possibilità e della loro volontà.

Una spesa che, solitamente, deve essere affrontata quando c'è una cessione di proprietà, è quella del notaio. Attraverso la certificazione notarile, in effetti, il notaio dimostra che il venditore o la persona che cede la casa sia, effettivamente, il proprietario della stessa, e stabilisce che il compratore o la persona che riceve la casa in regalo diventi il nuovo proprietario. La necessità della presenza del notaio è stabilita dall'articolo 2699 del Codice Civile, in cui si stabilisce che la cessione o la vendita della casa sia un atto pubblico e che, dunque, debba essere certificato dal notaio. Ma chi è, in questo caso, che deve sostenere le spese del notaio, e chi deve pagare le imposte?

Casa: ecco chi deve pagare le spese del notaio, se i genitori vogliono comprarla o intestarla ai figli

Angelo Greco, noto avvocato italiano, ha specificato, sulla sua pagina TikTok, che bisogna fare una distinzione tra imposte e spese notarili, nonostante le imposte vengano sempre versate al notaio, che poi le versa allo Stato. Il pagamento dell'imposta, ha rivelato Greco, ricade sempre su chi riceve la donazione o, in caso di compravendita, sull'acquirente della stessa. Saranno, quindi, i figli a dover affrontare questa spesa nel caso della donazione, mentre sarà chi acquista la casa nel caso della compravendita. C'è da dire, però, che se la casa vale meno di un milione di euro, in caso di donazione, non c'è la necessità di pagare l'imposta di donazione, ma l'imposta di registro, che è del 2% del valore della prima casa, o del 9% del valore delle altre case.

@angelogrecoofficial

Se tuo padre vuole intestarti la casa chi deve pagare le spese del notaio? #casa #Notaio #donazione

♬ suono originale - Angelo Greco

Per quanto riguarda, invece, le spese notarili o onorari del notaio, in caso di compravendita, ricadono sull'acquirente.  In caso di donazione, invece, non è stabilito dalla legge, ma le parti possono sceglierlo. Di solito, comunque, la spesa ricade su chi riceve la donazione, perché è quest'ultimo che aumenta la sua ricchezza, e non chi cede la casa. Greco ha, infine, spiegato che la divisione delle spese ricade tra le parti; il notaio, se non riceve i soldi, può richiederli, indifferentemente, a entrambe le parti. C'è, poi, un'altra possibilità,  ed è quella dell'usucapione: per saperne di più, cliccate qui.

casa-genitori-figli-acquisto-cessione
La rappresentazione della cessione di una casa.

LEGGI ANCHE>>>Ferie, il datore di lavoro può revocarle e spostarle in un altro periodo? La risposta dell'esperto

Lascia un commento