Mozzarella, allarme lotti ritirati per sospette sostanze non autorizzate: i dettagli

Nuovi lotti di mozzarella sono stati ritirati: si tratta di confezioni prodotte in Italia. Nell'articolo, elencheremo tutti i dettagli resi noti dal Ministero della Salute.

Poco fa, il Ministero della Salute ha reso noto un nuovo richiamo di diversi lotti di mozzarella per pizzeria. Le confezioni sono state ritirate per quello che è stato segnalato come rischio chimico. Il rischio chimico viene segnalato quando, all'interno di un prodotto di natura alimentare, viene ritrovata, o, comunque, si sospetta la presenza di sostanze chimiche non segnalate sull'etichetta, o presenti in quantità non autorizzate dalla normativa italiana ed europea. Il rischio chimico è uno dei vari rischi per i quali possono essere richiamati i prodotti di natura alimentare.

Gli altri rischi sono il rischio microbiologico, il rischio fisico e il rischio della presenza di allergeni. Il rischio microbiologico, in particolare, si presenta quando si segnala la possibile presenza di un batterio, un virus o un altro agente patogeno pericoloso per la salute umana. Parliamo anche di rischio microbiologico, oltre che di rischio chimico, perché, secondo la segnalazione, la causa del richiamo è una sospetta carica batterica elevata sulla materia prima, e anche la sospetta presenza di sostanze non autorizzate. Un doppio rischio, dunque, che potrebbe rendere l'assunzione di questo prodotto davvero pericolosa. Specifichiamo che si tratta di un richiamo per scopo precauzionale: la presenza di queste sostanze è solo sospetta, e non accertata.

Mozzarella: il Ministero della Salute annuncia il possibile richiamo di diversi lotti per un rischio chimico, i dettagli

Di seguito, riportiamo tutti i dettagli sull'annuncio appena pubblicato dal Ministero della Salute. La denominazione di vendita è "Mozzarella per Pizzeria", mentre il nome o la ragione sociale dell'OSA - Operatore del Settore Alimentare, a nome del quale il prodotto è commercializzato è Fattorie Marchigiane Cons. Coop. Agricola. Il marchio di identificazione dello stabilimento / del produttore è IT 11 21 CE, mentre lo stabilimento di produzione è sito a Colli al Metauro, nella provincia di Pesaro e Urbino, e in particolare in via Cerbara, 81. Il nome del produttore è Fattorie Marchigiane Cons. Coop. Agricola.

mozzarella-lotti-ritirati-ministero-della-salute-di-cosa-si-tratta-i-dettagli-richiamo
Il modello di richiamo dei lotti mozzarella, come pubblicato dal Ministero della Salute.

Continuiamo con il peso delle unità di vendita: queste ultime sono commerciate in formati da un chilogrammo e da due chilogrammi e mezzo. I numeri dei tre lotti ritirati sono i seguenti: L2411300, L2411400 e L2411500. Le date di scadenza o termini minimi di conservazione sono fissati al 22, al 23 e al 24 maggio 2024. Il motivo della segnalazione, come abbiamo già anticipato, è la sospetta carica batterica elevata sulla materia prima e il sospetto utilizzo di sostanze non autorizzate. Per il principio di precauzione, gli operatori avvisano i consumatori di non usare il prodotto e di restituirlo allo stabilimento di produzione.

LEGGI ANCHE>>>Zuppa, allarme botulismo: ritirate confezioni da una nota catena di supermercati, prodotti potenzialmente tossici

Lascia un commento