Striscia, Luca Abete scova il nuovo 'eroe' dei minorenni: si spaccano le ossa per imitarlo

Negli ultimi tempi, in tutta Italia sta crescendo l'abitudine, tra ragazzi, anche minorenni, di farsi video mentre tentano delle impennate pericolose con la moto: Luca Abete, inviato di Striscia la Notizia, ha intervistato uno dei miti di questi ragazzi.

Che i ragazzi minorenni si facciano influenzare da esempi non proprio ideali per la loro età, è praticamente naturale: è qualcosa che accade, ormai, da generazioni e generazioni. Alcune influenze, però, rischiano di essere più pericolose di altre, e Luca Abete, celebre inviato di Striscia la Notizia, ha indagato su una delle 'mode' principali tra giovani ragazzi, sia minorenni che da poco maggiorenni, intervistando anche uno degli esponenti principali di questo fenomeno. La moda in questione è quella delle 'impennate'.

"Per un pugno di like, c'è chi è pronto a tutti: anche a spaccarsi le ossa!", ha detto Abete, rivelando che, sul web, ci sono sempre più video di ragazzi non ancora maggiorenni che danno vita a pericolosissime acrobazie con la moto. Facendo impennate che, spesso, li portano a cadere in maniera anche rovinosa. La regola, aggiunge Abete, è correre sulle strade pubbliche con una ruota sola, tenendo sollevata l'altra. Alcuni ragazzi guidano anche senza casco, rendendo ancora più pericolose queste acrobazie. Alcuni, inoltre, si sfidano a chi riesce a percorrere più metri con una sola ruota.

Striscia la Notizia: Luca Abete parla di un nuovo e pericoloso fenomeno fra ragazzi, anche minorenni

"Per stupire, si impenna anche in due, magari stando in piedi sul sellino, oppure stappando una bottiglia in corsa", ha rivelato Abete. Tutti i video vengono pubblicati sui social, e anche quelli delle cadute, che fanno incetta di 'mi piace' sui social. Pubblicano i video, talvolta, anche nel caso in cui dovessero farsi davvero male. Abete ha notato che molti di questi ragazzini seguono un biker, influencer sui social, più grande ed esperto di loro, ma che sembra non essere così coscienzioso quanto dovrebbe, almeno secondo quanto raccontato da Abete. "Si fa notare con video in cui fa slalom fra le auto in centro a Napoli. In cui invade la corsia opposta con lo smartphone in mano, o impenna sul lungomare", ha detto Abete. Talvolta, il ragazzo cade dalla moto e, infatti, quando Abete lo ha intervistato, quest'ultimo aveva le stampelle.

striscia-la-notizia-luca-abete-minorenni-spaccano-le-ossa-rischio-caduta-moto
A sinistra, una delle cadute del biker, e a destra Luca Abete gli regala la rete 'acchiappa-like'. (Fonte: Striscia la Notizia - Canale 5 - Mediaset).

Abete gli ha regalato un premio ironico, e cioè una 'rete acchiappa-like': secondo l'inviato, il biker effettuerebbe queste impennate principalmente per i 'mi piace', così come farebbero anche alcuni suoi follower. "Lo faccio perché è un tipo di arte", ha detto il ragazzo, negando di farlo per i semplici 'like'. "Non mi dire 'acchiappa-like', perché non lo faccio per i like. Ho sempre rischiato la mia vita per una cosa o per un'altra", ha detto il biker.

Alla fine del servizio, anche il biker ha deciso di fare un appello, per convincere i suoi giovani follower a non rischiare la vita. "Quello che fate non va bene, rischiate la vita. In pista, magari, rischiate solo la vostra vita, ma per strada mettete a repentaglio la vita degli altri e la vostra", ha concluso il motociclista.

LEGGI ANCHE>>>Striscia, aggressione stranissima a Vittorio Staffelli nella metro di Milano: "L'ha usato come una clava"

Lascia un commento