Una Nessuna Centomila, è bufera sulla trasmissione Rai: "Niente rispetto per i telespettatori", ecco perché

Ieri sera è andata in onda la trasmissione Una, Nessuna, Centomila: il pubblico ha apprezzato molto il concerto, ma ha avuto da ridire sulla messa in onda Rai. Scopriamo per quale motivo. 

Sabato 4 e domenica 5 maggio, all'Arena di Verona, si è tenuto un evento musicale importantissimo. Parliamo di 'Una. Nessuna. Centomila: in Arena': un concerto emozionante, voluto fortemente dalla cantante Fiorella Mannoia, e condotto da Amadeus. Nel corso delle due serate, si sono tenute numerose esibizioni. Una ventina di cantanti si sono esibiti sul palco. E anche diversi attori, come Anna Foglietta e Massimiliano Caiazzo, sono saliti sul palco, per parlare della lotta alla violenza sulle donne.

In effetti, l'evento musicale è stato organizzato proprio per sensibilizzare il pubblico su un argomento così importante, e il ricavato dell'evento sarà devoluto ai centri antiviolenza e alle associazioni che si occupano di contrastare la violenza sulle donne. La Fondazione Una Nessuna Centomila, della quale Fiorella Mannoia è Presidente Onoraria, ha, in effetti, organizzato l'evento, insieme a una raccolta fondi che durerà fino all'11 maggio. I due concerti hanno riscosso un grande successo. Migliaia e migliaia di persone hanno preso parte all'evento e hanno apprezzato le performance dei vari cantanti e degli attori, nonché il significato di questo importante evento.

Una Nessuna Centomila: i fan criticano la messa in onda Rai, ecco perché

Ieri sera, su Rai 1, è stata trasmessa una versione abbreviata delle due serate. Queste sono state tagliate e unite, per poter offrire al pubblico l'intera esperienza in una sola serata. Il pubblico sembra aver apprezzato molto le varie esibizioni, di cantanti come Annalisa, Elodie e Alessandra Amoroso, e, navigano sui vari social, si leggono solo commenti positivi sul concerto in sé. Non mancano, però, delle critiche: non sull'evento, ma sulla messa in onda Rai. La decisione di tagliare le due serate e di unirle in una sola non ha convinto tutti, come si può vedere, leggendo i tweet su X, riportati qui in basso. In particolare, il pubblico ha criticato la decisione di tagliare due esibizioni. E, cioè, quella di Fabrizio Moro, che da solo ha cantato 'Sei tu', e quella di Samuele Bersani, che ha cantato con Tananai 'En e Xanax'.

bufera-commenti-social-rai-trasmissione-una-nessuna-centomila
I commenti del pubblico social sul concerto trasmesso ieri sera su Rai 1. (Fonte: Twitter - X).

Queste due esibizioni sono state trasmesse, ma solo in parte, e la scelta della regia Rai non ha convinto il pubblico. "Che vergogna tagliare un'esibizione da brividi come questa. Rai, se hai un minimo di rispetto per i telespettatori, dato che fai servizio pubblico, ora posti l'intera esibizione su RaiPlay!", ha scritto un utente. Un altro, invece, ha commentato di non aver capito il motivo per il quale non siano state trasmesse entrambe le serate integralmente, criticando la decisione. "Ho aspettato tutta la sera 'En e Xanax' e...niente, devo accontentarmi di questo", scrive un altro utente. Molti utenti hanno criticato questa decisione. Altri, invece, si sono detti d'accordo sulla scelta di tagliare le due serate, per offrire l'intera esperienza in versione abbreviata. E voi, cosa ne pensate?

LEGGI ANCHE>>>Giulio Scarpati torna in una fiction Rai, ma non è Un Medico in Famiglia: dove e quando lo vedremo

Lascia un commento