Donna ordina un Espresso Martini al bar e rimane senza parole quando il cameriere le porta il drink

Una donna ha ordinato un Espresso Martini in un bar. Quando il cameriere le ha portato il drink al tavolo, è rimasta senza parole (nell'accezione negativa dell'espressione). Evidentemente, il barista che gliel'ha preparato è alle prime armi.

Molti amanti degli alcolici non si limitano a birra o vino. C'è anche chi sceglie i cocktail, alcuni dei quali possono essere definiti piccole opere d'arte. Negli ultimi anni, ancora più che in passato, l'occhio vuole la sua parte. Un barman esperto utilizzerà solo alcolici, sode e ghiaccio di alta qualità e, soprattutto, pretenderà che ogni drink abbia il suo bicchiere specifico. L'Espresso Martini, ad esempio, vuole un bicchiere largo a 'coppa', con il manico sottile ma il recipiente largo. La sua storia, raccontata dalla prima persona che lo ha realizzato oltre 40 anni fa, è piuttosto curiosa.

Pare che l'Espresso Martini sia stato preparato per la prima volta a inizio anni '80 da un bartender di nome Dick Bradsell al 'Freds Club' di Londra. Il diretto interessato, in un'intervista, dichiarò che una top model dell'epoca gli chiese un drink che "la facesse svegliare" e che subito dopo le "fo***sse il cervello". La ricetta originale prevede caffè espresso, Vodka, mischiati con liquore Kahlúa e sciroppo di zucchero. Come ciliegina sulla torta, molti baristi mettono tre (contati) chicchi di caffè. Non è certamente il più popolare dei drink e, per questo, un bartender alle prime armi potrebbe non prepararlo alla perfezione.

Ordina un Espresso Martini al bar e riceve qualcosa di poco piacevole alla vista

Un utente di Twitter/X, registrata solo come 'Emily', ha pubblicato la foto di un Espresso Martini indimenticabile, nell'accezione negativa del termine. La donna è americana e ha ordinato il cocktail presso un punto vendita di Chili's, nota catena di cibo alla griglia con influenze messicane. Si sa, i fast food non vantano barman con diplomi internazionali, anche perché spesso le richieste dei clienti si limitano a cocktail semplici e popolari. Forse il bartender è rimasto spiazzato quando sulla comanda ha letto 'Espresso Martini'. L'unica certezza è che la cliente lo ha definito "orrendo".

L'Espresso Martini preparato in un fast food americano.
L'Espresso Martini preparato in un fast food americano.

Il post ha 11 milioni di visualizzazioni. Oltre al fatto che sembra avere una consistenza troppo liquida, è evidentissimo che i chicchi di caffè lasciati come decorazioni siano troppi. Manca anche l'iconica 'cremina' bianca sulla parte superiore del drink. Come prevedibile, il post virale ha scatenato centinaia di commenti esilaranti. "Quando trovo lavoro pur avendo mentito sul mio curriculum". Un altro rispecchia il pensiero di tutti noi: "A me sembra un bicchiere di Coca-Cola con dei chicchi di caffè sopra". Non è chiaro, però, se Emily lo abbia bevuto, quantomeno per andare oltre il giudizio estetico, che legittimamente è scarso.

LEGGI ANCHE: "Ho provato la bevanda contro l'insonnia consigliata da un'influencer: funziona bene, ma..."

Lascia un commento