Freezer, fisico rivela come utilizzarlo al meglio e sfata un mito: "Mettere pochi alimenti non è la soluzione"

Un noto professore di materie scientifiche ed esperto di fisica sfata il mito, secondo cui mettere pochi alimenti nel freezer garantisca il funzionamento ideale del congelatore. Ecco cosa bisogna fare per utilizzarlo al meglio.

Gli elettrodomestici sono, ormai da più di un secolo, parte integrante della vita degli esseri umani. Questi strumenti hanno reso la vita domestica estremamente più semplice, e le faccende domestiche decisamente più veloci. La vita senza alcuni elettrodomestici è, addirittura, impensabile per molti esseri umani: si pensi, ad esempio, al frigorifero. È grazie al frigorifero che è possibile conservare degli alimenti, e non è necessario comprare e consumare gli alimenti o le bevande al momento. Allo stesso modo, per mantenere freddi gli alimenti, c'è uno strumento ancora più efficace e, per una categoria di prodotti alimentari, assolutamente imprescindibile: il congelatore, o freezer.

Esistono congelatori di diversi marchi e di diverse potenze, e alcuni sono, chiaramente, più efficaci di altri nel congelare un alimento. A parità di potenza, però, ci sono dei trucchi per far funzionare al meglio il freezer. Secondo una credenza, piuttosto diffusa, bisognerebbe mettere pochi alimenti all'interno di un vano del freezer, al fine di garantire il funzionamento ideale del congelatore. Ma è davvero così?

Fisico rivela come utilizzarlo al meglio: meglio mettere pochi o tanti alimenti?

Vincenzo Schettini, celebre fisico ed esperto di materie scientifiche, noto anche per la sua pagina 'La fisica che ci piace', ha spiegato che, secondo la fisica, il calore passa spontaneamente da un corpo più caldo a un corpo più freddo. E, nel caso del freezer, il calore passa dal cibo, il corpo più caldo, all'aria all'interno del freezer, che è il corpo più freddo. Quando il freezer è troppo pieno, in effetti, i tanti cibi da raffreddare occupano molto dello spazio del congelatore, privando il freezer di aria fredda. Essendoci meno aria a contatto con i cibi, l'efficienza è, effettivamente, minore, e alcuni cibi, quando sono ammassati, potrebbero addirittura non essere a contatto con l'aria fredda, ma con altri cibi. In questo modo, questi alimenti rischierebbero di non raffreddarsi in maniera adeguata.

E allora, la soluzione è davvero mettere solo pochi alimenti per volta nel vano freezer? No. O meglio, non proprio. Schettini ha, in effetti, detto che, quando il freezer è praticamente vuoto, con solo pochi alimenti, l'aria fredda è troppa, e il freezer rischia di congelare troppo il cibo. La soluzione è, dunque, nel mezzo: mettere un numero adeguato di alimenti nel freezer, senza riempirlo troppo, ma senza nemmeno lasciar passare troppa aria fredda. In questo caso, sarà garantito il funzionamento ideale, e gli alimenti saranno congelati a dovere, ma non fino al punto di essere dei ghiaccioli, quando non serve. Se non aveste modo di riempire in maniera adeguata il vano del freezer, e doveste mettere solo pochi alimenti, converrebbe, a questo punto, abbassare l'intensità del congelatore, alzando leggermente la temperatura.

freezer-alimenti-inserisce-sacchetto-pochi
Una persona inserisce un sacchetto in un vano del freezer.

LEGGI ANCHE>>>Acqua, fisico spiega come risparmiarla quando ci si lava: "Basta del nastro adesivo"

Lascia un commento