Amici 23, Maria De Filippi rispolvera i vecchi tempi per la finale: "Si farà come prima del Covid"

Dopo un lungo e avvincente percorso, finalmente siamo giunti al momento culminante di Amici 23, la celebre trasmissione condotta da Maria De Filippi. Sabato 18 maggio segna il giorno della grande finale, un evento atteso con trepidazione da migliaia di fan in tutta Italia. Ma chi trionferà tra i sei finalisti rimasti in gara e cosa accadrà di diverso dalle precedenti edizioni?

Petit, Marisol, Dustin, Holden, Mida e Sarah sono gli ultimi concorrenti rimasti in lizza per il prestigioso titolo di vincitore di Amici 23, 23esima edizione di Amici di Maria De Filippi. Ognuno di loro ha dimostrato talento, passione e determinazione lungo tutto il percorso, conquistando il cuore del pubblico e il rispetto dei professori. Ma mentre l'attenzione è incentrata sugli emergenti, anche i professori che li hanno guidati durante questa avventura non possono fare a meno di essere colmi di emozioni. Rudy Zerbi, Alessandra Celentano, Lorella Cuccarini, Emanuel Lo, Anna Pettinelli e Raimondo Todaro hanno assistito alla crescita artistica e personale dei loro allievi con orgoglio e affetto.

Oltre alla competizione tra i concorrenti, c'è ormai anche una sorta di sfida tra i professori. Tutti loro hanno seguito i propri allievi con dedizione, cercando di portarli al successo con il loro insegnamento e il loro sostegno. Chi avrà formato il vincitore? Chi riuscirà a trasmettere quella scintilla di genio che farà la differenza nella performance finale? Purtroppo Emanuel Lo, Raimondo Todaro e Anna Pettinelli hanno lasciato i rispettivi alunni lungo il percorso, eppure la competizione tra Rudy Zerbi e Lorella Cuccarini è ancora accesa. Diverso il caso di Alessandra Celentano che ha già tra i suoi Dustin e Marisol il vincitore della categoria danza.

Amici 23
Sarah, tra i finalisti di Amici 23

Amici 23, il ritorno di un'antica tradizione: cosa succederà alla finale del talent show di Maria De Filippi

Ciò che rende questa finale ancora più speciale è il ritorno a un'antica tradizione, un segno di rinascita e speranza dopo i tempi difficili segnati dalla pandemia. Maria De Filippi ha deciso di "rispolverare" l'usanza delle ultime puntate pre-Covid, quando la stampa faceva il suo ingresso in studio per commentare gli esibizioni dei finalisti e assegnare premi della critica.

In passato, i giornalisti provenienti da varie testate importanti erano presenti in sala, sostenendo ora un concorrente ora un altro con i loro commenti e analisi. Tuttavia, negli ultimi anni, a causa delle restrizioni legate alla salute, erano stati costretti a seguire gli eventi in collegamento video. Quest'anno, invece, la situazione è diversa. La stampa tornerà in studio come ai vecchi tempi, aggiungendo un'atmosfera di eccitazione e attesa ancora più palpabile. I commenti e i pareri dei giornalisti potranno influenzare il pubblico a casa e, forse, persino gli stessi concorrenti durante le loro esibizioni finali.

Questo nuovo (o vecchio) formato, che ha reso celebre Amici nel passato, aggiunge un elemento di imprevedibilità e tensione alla finale. I concorrenti dovranno dimostrare di avere non solo talento artistico, ma anche la capacità di affrontare la pressione mediatica e le critiche - solitamente belle, bisogna ammetterlo, degli esperti del settore.

LEGGI ANCHE: L'Acchiappatalenti, Selvaggia Lucarelli senza peli sulla lingua sullo show di Milly Carlucci: "Una cosa la voglio dire"

Lascia un commento