MotoGP, il general manager Ducati sul secondo posto di Marc Márquez a Le Mans: "Vale come una vittoria: ecco perché"

Come ogni settimana, il general manager di Ducati Corse, Luigi Dall'Igna, ha parlato della performance dei piloti sulla moto italiana, nel corso del Gran Premio tenutosi nel weekend precedenti: ecco cosa ha detto sui piloti MotoGP Marc Márquez e Jorge Martín.

Anche il quinto Gran Premio dell'edizione 2024 del Motomondiale si è concluso. Sul circuito di Le Mans, domenica scorsa, si è tenuto un vero e proprio triello, tra i piloti più forti del momento. Jorge Martín, Marc Márquez e Francesco Bagnaia si sono sfidati fino all'ultimo giro, conquistando, rispettivamente, la prima, la seconda e la terza posizione. Dietro di loro, un altro pilota Ducati: Enea Bastianini. La top 4 del Gran Premio francese, dunque, è stata composta da quattro piloti Ducati, di cui due del team ufficiale.

A proposito di team factory, uno degli argomenti più discussi sulla MotoGP, al di fuori dei risultati delle gare, riguarda proprio il team Ducati Corse. Se il posto di Francesco Bagnaia è confermato per altri due anni, infatti, quello di Enea Bastianini non è stato ancora confermato. Come è noto, il posto del compagno di squadra dell'attuale campione mondiale è conteso tra Jorge Martín, Marc Márquez e lo stesso Bastianini. Ai microfoni ufficiali della MotoGP, il general manager Ducati, Luigi Dall'Igna, ha rivelato che il risultato della gara di domenica gli ha reso ancora più difficile la decisione.

MotoGP: il general manager Ducati parla di Marc Márquez,  Jorge Martín e degli altri piloti

Dall'Igna ha ancora una ventina di giorni per decidere: come abbiamo riportato qui, infatti, la decisione verrà presa entro il termine del Gran Premio d'Italia. Nel frattempo, il general manager di Ducati Corse ha espresso le sue opinioni sulla performance dei piloti Ducati durante la gara a Le Mans. Sul vincitore della gara, e sul sorpasso che gli ha permesso di vincerla, ha detto: "Un superbo Martín ha raddoppiato la vittoria nella Sprint Race con la vittoria del Gran Premio, in una sfida emozionante, che è stata decisa con uno sprint dopo una battaglia intensa all'ultima curva. Veloce e tenace come sempre, è stato capace di cogliere l'attimo, prendendo la guida della gara e restando lì".

motogp-marc-marquez-gigi-dalligna-parole-ducati
Le parole di Luigi Dall'Igna sulla gara in Francia. (Fonte: LinkedIn - Luigi Dall'Igna).

Su Marc Márquez, invece, Dall'Igna ha detto che il suo secondo posto vale come una vittoria. Il motivo è molto semplice: il pilota spagnolo è riuscito a recuperare più di dieci posizioni, passando dal tredicesimo al secondo posto. "Ha confermato il progresso che sta facendo, i suoi passi giganti, portando la sua Ducati dalla tredicesima posizione nella griglia di partenza fino al secondo posto, che conta come una vittoria. Ora è costantemente davanti, combattendo per il podio", ha commentato Dall'Igna. Il general manager Ducati, infine, ha parlato bene anche di Bastianini, sottolineando che, se il pilota italiano non avesse ricevuto una penalità, sarebbe stato capace di lottare per il primo posto. Marc Márquez, Jorge Martín ed Enea Bastianini: sono tutti e tre grandi campioni, insomma, ma chi otterrà il tanto desiderato posto nel team ufficiale Ducati di MotoGP?

LEGGI ANCHE>>>MotoGP, Francesco Bagnaia a ruota libera sulla gara in Francia: "Abbiamo raccolto meno di quello che meritavamo: ecco perché"

Lascia un commento