"Ho parcheggiato su uno stallo riservato ai disabili e un uomo mi ha detto che sono troppo giovane", la testimonianza è virale

Una donna ha raccontato di aver parcheggiato in uno stallo riservato ai disabili e che un uomo, vedendola, le ha detto che "sembra troppo giovane" per essere una persona con disabilità. Ecco cos'è successo.

Ogni comune italiano è obbligato, per legge, ad offrire alcuni posti riservati alle persone con disabilità. Attualmente, il Codice della Strada prevede multe molto salate per chi parcheggia abusivamente in questi stalli. Per ciclomotori e motoveicoli a due ruote, le sanzioni oscillano tra 80 e 328 euro, mentre per tutti gli altri veicoli sono decisamente più alte: dai 165 ai 660. Quando entrerà in vigore il nuovo Codice della Strada, salvo novità dell'ultimo minuto, le sanzioni saranno ben più alte. I veicoli a due ruote che parcheggiano abusivamente riceveranno multe dai 165 ai 660€; per tutti gli altri, si arriverà fino a una cifra tra i 330 e i 990€.

Il permesso di parcheggiare gratuitamente esponendo il pass ha un un'unica semplice regola: a bordo del veicolo dev'esserci la persona con disabilità. Che sia al volante o seduta nel veicolo, poco  importa. È illegale, per esempio, che il figlio di una persona disabile viaggi con l'auto del padre e parcheggi negli stalli in sua assenza. Dagli Stati Uniti arriva una storia che vede coinvolta proprio una donna con un permesso per parcheggiare in quelle che in italiano chiamiamo strisce gialle. La protagonista è Allison E. Lang, che racconta quanto successo: "Non posso credere che mi sia successo davvero".

Parcheggia in uno stallo riservato ai disabili e qualcuno le dice che "sembra troppo giovane" per esserlo

"Ho parcheggiato qui da Walmart, ho messo l'auto negli stalli per disabili e ho esposto il mio pass. Un uomo di mezza età si è avvicinato e ha bussato al mio finestrino. Non ho abbassato il vetro, perché in quel momento mi aveva terrorizzato. Dal vetro, sento che dice a voce alta: 'Signora, non può parcheggiare qui! Non può usare il pass di sua nonna per occupare questo posto!'". A quel punto, la tiktoker è intervenuta e, senza dire una parola, ha aperto la portiera e mostrato all'uomo la sua protesi per la gamba. "Oh mio Dio! Mi dispiace, non lo sapevo. Sembri troppo giovane per essere disabile", sono state le parole dell'uomo a discolpa.

La ragazza disabile ha mostrato la sua protesi per la gamba
La ragazza disabile ha mostrato la sua protesi per la gamba

La tiktoker, nella caption del video, ha specificato: "Sono disabile da sempre. Ero troppo giovane appena nata per essere disabile? Non c'entra l'età: ognuno può diventarlo, a qualsiasi età". Nei commenti, sono intervenute altre persone che hanno scritto testimonianze simili. C'è una 29enne "malata cronica da dieci anni" che si è sentita dire di "sfruttare il permesso dei suoi nonni" e chi sostiene che qualcosa di simile sia successo a loro madre, che ha "ricevuto sguardi strani" da persone nei parcheggi dei centri commerciali. Secondo uno studio americano, l'80% delle disabilità sono invisibili.

@allisonelang

Second of all sir, I’ve been disabled my whole life… was i too young to be disabled at birth? Disability doesn’t have an age - anyone can become disabled at any age. Please stop approaching people in parking lots and calling them liars. When i wear pants you cant see my disability. #disability #disabilitytiktok #disabilityawareness #amputee #accessibleparking

♬ original sound - Allison E. Lang

LEGGI ANCHE: Striscia, Vittorio Brumotti ha una terribile sorpresa in un parcheggio per disabili: "È successo nel pieno centro di Milano"

Lascia un commento