"Sono una studentessa universitaria: questa è la stanza in cui vivo", il prezzo dell'affitto è da mani nei capelli

Una studentessa universitaria ha mostrato pubblicamente la stanza in cui vive in affitto. A fronte di un alloggio con molti difetti, il canone mensile che paga è piuttosto alto, considerando che è una stanza in una città tutt'altro che famosa a livello internazionale.

L'aumento dell'inflazione ha colpito gran parte dei paesi europei ed extra europei. Le Banche Centrali, per mitigarne gli effetti negativi, hanno alzato i tassi dei mutui, rendendo l'acquisto di una casa più costoso. La cattiva notizia è che i canoni di affitto hanno subito lo stesso destino, soprattutto nelle grandi città, sempre più 'turistificate'. Insomma, è un periodo di crisi abitativa. E l'ennesima conferma arriva da una studentessa universitaria, che ha condiviso la propria esperienza personale, dimostrando come i prezzi stiano iniziando a diventare fuori controllo anche fuori dai grandi centri.

Ness, su TikTok, specifica di essere una studentessa universitaria presso la Durham University, città di 45.000 abitanti nel Nord-Est dell'Inghilterra. La stanza singola in cui vive è accessibile tramite alcune scale. Il canone di affitto è oggettivamente alto, considerando la posizione, l'arredamento e le dimensioni della stanza. Pur pagando 700 sterline (circa 760€), non ha una finestra vera e propria, se escludiamo una a livello strada con delle barre di ferro. Lei stessa ammette che la finestra "non blocca" l'acqua e quando c'è un temporale, ne entra un po' nella stanza, oltre a favorire l'aumento della muffa. Essendo sotto il livello della strada, la temperatura interna è "baltica", citando la diretta interessata.

Studentessa universitaria mostra la stanza da 760€ in cui vive

"Ho a che fare con ragni, umidità, temperature baltiche e barre di ferro sulla finestra, che mi fanno sentire in una prigione", scrive nella caption. Oggettivamente parlando, la studentessa l'ha decorata molto bene, con candele e altri oggetti che la rendono carina. Per il resto, considerando che non siamo a Londra e che ci troviamo in un angolo freddissimo del Regno Unito, pagare 700 sterline al mese sembra oggettivamente eccessivo. Come prevedibile, quasi tutti hanno commentato negativamente il video, con alcuni che sono arrivati a definire la casa "illegale". "A me sembra una cripta. La porta medievale, poi...", scrive un utente.

La famosa finestra della stanza della studentessa universitaria.
La famosa finestra della stanza della studentessa universitaria.

"E se c'è un'inondazione? Un incendio? Credo non sia a norma", fa notare un altro. E, incredibile ma vero, c'è anche un utente che sostiene di averci vissuto: "Non ci credo! È la mia stanza universitaria del 2021. Era piena di muffa, ma molto meno rispetto a oggi". Per quanto rari, ci sono anche alcuni commenti positivi. "A me piacerebbe vivere lì. Lontano da tutto e tutti, in una stanza segreta". Altri le fanno i complimenti per le migliorie apportate: "L'hai resa bella, accogliente e comoda". A chi le ha chiesto come sia "finita" lì, Ness ha risposto che ha studiato per un anno all'estero. Non avendo tempo di visitarla di persona e avendo fretta di tornare a vivere a Durham, ha bloccato la stanza in questione basandosi su foto e video. Chiaramente il proprietario le ha mostrato solo l'interno e non l'esterno.

@precarious_sagittarius

+ spiders, damp, baltic temps & steel bars on a 12” road-level window 😍 #student #uni #studenthousing #fyp

♬ original sound - 🎧

LEGGI ANCHE: "Ho lasciato l'università senza dirlo ai miei genitori, oggi guadagno 6.000€ al giorno", la storia di un'imprenditrice

Lascia un commento