"Arrivi a Napoli e inizi a temere per la tua vita", la denuncia di una turista è virale

Una turista appena arrivata a Napoli ha pubblicato un video che nel giro di poche ore è diventato virale su TikTok. La giovane ha mostrato scene, a suo dire, poco piacevoli nelle immediate vicinanze della Stazione Centrale.

L'effetto Scudetto è passato, ma il boom di presenze turistiche a Napoli prosegue. La capitale del Mezzogiorno, anche tra fine aprile e inizio maggio 2024, è stata nuovamente presa d'assalto da viaggiatori, sia italiani che stranieri. Secondo Federalberghi, tra il 25 aprile e il 1° maggio ci sono state oltre 400.000 presenze in città, con gli alberghi pieni al 91% tra il 26 e il 28 aprile, in occasione del weekend della Festa della Liberazione. Il 1° maggio non è andato altrettanto bene: la percentuale di occupazione è scesa al 71%, ma c'entra sicuramente il fatto che sia caduto di mercoledì e che le condizioni meterologiche non fossero ottimali.

Insomma, anche in un anno nefasto per il Napoli Calcio, i numeri delle presenze turistiche sono molto simili a quelli del periodo in cui si è festeggiato lo Scudetto atteso 33 anni. Tutto bene, quindi? No. Chi vive a Napoli 365 giorni l'anno - come chi scrive - sa bene che alcuni vecchi problemi rimangono irrisolti. Se è vero che l'aspetto generale della città è migliorato rispetto a 15 anni fa, non si può dire che Parthenope sia diventata un gioellino. L'inciviltà è diffusa e basti citare la grande ignoranza circa le regole del Codice della Strada, così come quella circa la raccolta differenziata e, in generale, il corretto conferimento dei rifiuti. Molte zone del centro sono disordinate, sporche e maleodoranti, in particolare quella di piazza Garibaldi, dov'è situata la stazione ferroviaria centrale.

Napoli, la denuncia di una turista: "Temo per la mia vita"

La conferma che quest'angolo del centro di Napoli sia in condizioni pessime arriva dalla denuncia di una turista statunintense. Gulsahgoesglobal è arrivata a Napoli due giorni fa. Martedì ha pubblicato un video che, nel giro di 48 ore, ha ottenuto 1,4 milioni di visualizzazioni. La ragazza giungeva qui da Roma, dato che sul suo profilo TikTok nei giorni precedenti aveva pubblicato alcuni video dalla Capitale. Arrivata a Napoli, ha camminato dalla stazione verso il centro storico e ha assistito allo spettacolo indecoroso che si consuma in tutta l'area di piazza Garibaldi, inizio di Corso Umberto e i vicoli adiacenti. Le immagini parlano da sole. "Sinceramente non avevo grandi aspettative, ma non mi aspettavo questo", scrive in caption.

Le immagini di una turista appena arrivata a Napoli, nei dintorni della stazione centrale.
Le immagini di una turista appena arrivata a Napoli, nei dintorni della stazione centrale.

Gran parte del video è stato girato all'inizio di Corso Umberto, lunga strada che i napoletani chiamano 'Rettifilo'. Qui esistono delle vere e proprie bancarelle dell'immondizia, che danno "lavoro" a decine di rom ed extracomunitari. Anche in altri angoli tra la Stazione Centrale e Porta Nolana troviamo oggetti di vario tipo appoggiati su teli di fortuna e venduti a pochi spiccioli sui marciapiedi. La Polizia Locale passa alcune volte al giorno, i venditori ritirano la merce, si dileguano tra i vicoli e tornano operativi pochi minuti più tardi. Intanto il danno d'immagine per Napoli è consumato. La speranza è che chi di dovere contrasti più duramente l'illegalità che circonda piazza Garibaldi. Oltre che stazione centrale, questo è il punto d'arrivo per moltissimi turisti stranieri (l'autobus dall'Aeroporto ferma qui e al Porto) che soggiornano in quella che, potenzialmente, è la città più bella d'Italia.

LEGGI ANCHE: Striscia, a Napoli un'isola ecologica diventa "l'isola delle banconote": l'assurdo servizio di Luca Abete

Lascia un commento