Truffe, attenzione al finto messaggio della nota banca: rischiate di perdere migliaia di euro

Segnalate nuove truffe online: tra queste, un messaggio SMS, che sembra essere inviato da una nota banca italiana. In realtà, però, si tratta di phishing: ecco tutti i dettagli e come evitare di cadere nella trappola, e di perdere anche molti soldi.

Un noto esperto di tutela dei consumatori ha segnalato un nuovo tentativo di phishing. Prima di capire di cosa si tratta, e prima di cercare di capire come evitare di cadere in trappola, cerchiamo di capire cosa è, effettivamente, il phishing, e perché è sempre più pericoloso. Il ‘phishing’ è un’attività criminale, mediante cui i colpevoli truffano gli utenti del web, o chi possiede uno smartphone, rubando a questi ultimi dati personali e, spesso, anche soldi. Il suo nome ricorda la parola ‘fishing’, che, in inglese, indica l’attività della pesca. E, in effetti, le vittime di phishing abboccano proprio come un pesce con l’esca.

Ma cos’è che ci fa ‘abboccare all’amo’? Sono dei messaggi, naturalmente falsi, che si riferiscono, solitamente, o a un’offerta incredibile, o a un problema da risolvere. In tutti i casi, si consiglia di cliccare su un link. Aprendo il link, si accede a un portale che sembra, in tutto e per tutto, o almeno tranne che per pochi dettagli, il portale di un’azienda realmente esistente. In realtà, però, con quell’azienda, o con la piattaforma indicata, non c’entra niente: cliccando sul link, e inserendo i dati richiesti, infatti, si diventa vittime di phishing.

Truffe online: ecco tutti i dettagli sul messaggio tarocco, che sembra inviato da una nota banca italiana ma non lo è

Sta proprio nel loro essere incredibilmente verosimili, la gravità di queste truffe, e la loro pericolosità. Se, fino a qualche anno fa, questi messaggi erano scritti male, presentavano loghi sbiaditi o, comunque, erano facilmente distinguibili da quelli veri, ora è molto più difficile rendersi conto di quali siano i messaggi veri e quali quelli falsi. Un esempio calzante è proprio quello che vedete qui in basso. Massimiliano Dona, noto avvocato italiano e presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, ha, in effetti mostrato un messaggio che sembra inviato da Banca Intesa Sanpaolo. Vedrete, qui in basso, che anche il nome del contatto riportato è lo stesso della nota banca italiana. In realtà, però, il messaggio non c’entra assolutamente nulla con questa banca.

truffa-intesa-san-paolo-invio-messaggio-esperto-online-di-cosa-si-tratta-messaggio-banca-truffe
Il messaggio pericoloso. (Fonte: Instagram - Storie Massimiliano Dona).

Nel messaggio, si segnala un accesso sospetto al proprio conto corrente, e si suggerisce di cliccare su un link. Cliccando sul link, si chiederà di inserire le proprie credenziali bancarie: facendolo, condividerete le vostre credenziali con un truffatore, che potrebbe rubarvi anche migliaia di euro dal conto corrente. Ci sono diversi elementi per riconoscere la truffa: prima di tutto, è difficile che si segnali un accesso sospetto tramite SMS. Di solito, infatti, c’è una chiamata o un avviso più chiaro.

Inoltre, cliccando sul link, noterete che l’indirizzo del portale non è lo stesso del sito di Banca Intesa Sanpaolo. Infine, per essere sempre sicuri, vi consigliamo di accedere sempre dal portale ufficiale. Qualora ci fossero problemi, infatti, troverete delle notifiche anche sul portale ufficiale. Per una prova del 9, infine, contattate il call center dell’azienda o della banca: gli addetti sapranno sicuramente dirvi se veramente c’è stato un accesso sospetto o meno!

LEGGI ANCHE>>>Instagram, sembra una grande opportunità ma è una frode pericolosa: attenzione a questo post

Lascia un commento