Da Vicino Nessuno è Normale, bufera sullo show di Cattelan: "Incredibile come scarseggino le idee! È la brutta copia di..."

Ieri, 20 maggio, Alessandro Cattelan è tornato in prima serata su Rai 2 con il suo nuovo show "Da Vicino Nessuno è Normale". La trasmissione, che ha subito catturato l'attenzione del pubblico, si concentra sulle manie e le fobie delle persone comuni, arricchendole con una buona dose di ironia e autoironia. Eppure, qualcuno potrebbe aver notato una certa somiglianza del programma con un vecchio format di Fiorello...

Ieri sera su Rai 2 Cattelan ha introdotto "Da Vicino Nessuno è Normale" spiegando che il vero protagonista è il pubblico. Gli spettatori del teatro Parenti di Milano hanno condiviso le loro personali bizzarrie prima di entrare, diventando il cuore pulsante dello show. La formula del programma si basa sull'esplorazione delle stranezze umane, un concetto che, in un'epoca dominata dai social media, appare molto contemporaneo e fresco. Le celebrities, pur presenti, fungono principalmente da spalla per le storie del pubblico.

La prima puntata ha visto la partecipazione di ospiti illustri come i The Kolors e Valerio Mastandrea, al centro di una candid camera. Anche sportivi come Federica Pellegrini e Antonio Cassano hanno contribuito con momenti divertenti, come una partita di calcio tra quattro celebrità e cento bambini. Un momento particolarmente memorabile è stato il Giramanie, una serie di interviste agli spettatori che hanno confessato le loro manie più strane. Le confessioni hanno spaziato da chi conta sempre le dita dei piedi a chi associa le immagini di Instagram a profumi immaginari.

Da Vicino Nessuno è Normale: la reazione del pubblico e i commenti sui social

Il debutto di "Da Vicino Nessuno è Normale" ha ottenuto un'accoglienza calorosa, sebbene non siano mancate le critiche. Alcuni spettatori potrebbero aver notato somiglianze con il vecchio programma di Fiorello "Non Dimenticate lo Spazzolino da Denti". Su Twitter/X, gli utenti potrebbero aver espresso opinioni contrastanti: "Cattelan vuole fare Fiorello ma non ce la fa #DaVicino #davicinonessunoènormale", "Solo a me #davicinonessunoènormale ricorda 'Non dimenticate lo spazzolino da denti' con Fiorello?! P.S. Sì lo so sono vecchia!!".

Da Vicino Nessuno è Normale

"Bella vitalità sto nuovo Cattelan di #davicinonessunoènormale: scenografia accattivante tra piscina e teatro + l'idea gustosa di giocare sulle manie del pubblico, pure con gli ospiti. Un Carramba 2.0, un Fiorello di Non dimenticate lo spazzolino (spero il successo del 1°) #tvtalk", "#davicinonessunoènormale altro non è che Non dimenticate lo spazzolino da denti…Ed è un format di oltre 20 anni fa...Incredibile come scarseggino le idee..".

Nonostante le somiglianze percepite, "Da Vicino Nessuno è Normale" sembra aver colpito nel segno. L'idea di basare il programma sulle persone comuni e le loro stranezze è risultata vincente e ha offerto una boccata d’aria fresca nel panorama televisivo. Tuttavia, la sfida per Cattelan sarà quella di differenziarsi chiaramente da Fiorello e mantenere un’identità propria, superando le inevitabili comparazioni. Ci riuscirà? Non resta che attendere la prossima puntata.

LEGGI ANCHE: Io Canto Family, pesante stroncatura per il programma di Michelle Hunziker: "Che strazio! È un miscuglio urticante di vecchiume e..."

Lascia un commento