Distributori automatici di gatti (vivi) spuntano per strada e fanno infuriare gli animalisti: dov'è successo

Video e foto virali ritraggono distributori automatici di gatti, chiaramente vivi. La scoperta surreale ha fatto infuriare gli animalisti di tutto il mondo, ma anche tante persone comuni che amano questi animali da compagnia. Ecco dov'è successo e come ha reagito il popolo del web.

I distributori automatici esistono in quasi tutte le nazioni mondiali. In alcune di queste, il numero è spaventosamente alto. Al primo posto di questa particolare classifica c'è il Giappone, con una 'macchinetta' ogni 23 persone. Nella nazione asiatica ci sono, infatti, oltre 5.550.000 distributori automatici, con una concentrazione altissima nelle grandi città. Oltre a bevande fredde e calde e snack, in Giappone si possono acquistare anche indumenti, oppure oggetti ancora più inusuali come gioielli, caviale, cibo per cani e piantine di lattuga. Sebbene le opzioni siano molto più limitate rispetto alla terra del Sol Levante, anche in Italia queste comodità esistono da decenni, con una forte crescita negli ultimi dieci anni.

Anche tabaccherie e farmacie hanno aggiunto dei distributori all'esterno dei loro locali, per aumentare i guadagni nell'orario di chiusura. Se c'è chi è arrivato a vendere perfino gioielli preziosi, ci sono articoli che un distributore automatico non dovrebbe proporre per ovvi motivi. L'articolo in questione sono dei gatti. Proprio così. Nelle ultime ore si sta parlando molto dei distributori automatici per via di un filmato registrato in Cina. Chi ha registrato il filmato assicura che ci troviamo in una "zona molto trafficata" della capitale Pechino, dove qualcuno ha pensato di installare un distributore di gattini.

Cina, spuntano distributori automatici di gatti

Nelle immagini, si vedono chiaramente alcuni gatti che dormono in piccolissimi spazi, che da stesi occupano quasi interamente. Il filmato è diventato virale su 'Weibo', il social più usato in Cina. Alcuni utenti, commentando il post, hanno fatto sapere che anche in altre città della Cina sono comparse 'macchinette' simili. Sempre da Weibo, è emerso che le compagnie che gestiscono tali distributori pubblicizzano online la loro attività commerciale. Quelli che si vedono nel video non sembrano gatti malsani o stressati, ma c'è chi scrive di averne visti di "moribondi" e "denutriti".

Le prove del fatto che in CIna esistono distributori automatici che vendono gatti
Le prove del fatto che in CIna esistono distributori automatici che vendono gatti

Come prevedibile, il filmato ha fatto indignare migliaia di persone, in particolar modo gli animalisti. Un utente cinese di Weibo ha commentato: "I miei genitori mi hanno insegnato che devo essere sempre gentile. Possibile che io debba considerarmi un essere umano proprio come questi esemplari che hanno inventato una cosa simile?". Un'altra persona attacca la Cina: "In questa nazione non c'è alcun rispetto per la vita altrui!". Molti ricorderanno che, sempre dalla Cina, alcuni anni fa divennero virali le foto di portachiavi con all'interno tartarughine o pesci vivi (che purtroppo nel giro di pochi giorni sarebbero soffocati).

LEGGI ANCHE: Gatto provoca un incendio in casa: "Danni per oltre 10.000€", come ha fatto

Lascia un commento