Concorsi pubblici, si assumono diplomati a tempo indeterminato in provincia di Pordenone: i requisiti

Al via nuovi concorsi pubblici in Friuli-Venezia Giulia: tra questi, un bando per l'assunzione a tempo pieno e indeterminato di un candidato, almeno diplomato, in un comune nella provincia di Pordenone. Scoprite, con noi, tutti i requisiti e i dettagli, e anche il motivo per il quale potrebbe essere una buona idea partecipare al bando.

Pordenone è una delle città più affascinanti del Nord Italia. Lo è da un punto di vista architettonico, per la bellezza di palazzi come il Palazzo comunale e chiese come il Duomo di San Marco Evangelista, e lo è da un punto di vista paesaggistico. Pordenone vanta, infatti, la presenza di numerosi parchi, come Parco San Valentino e Parco Porcia, e anche di un sito archeologico molto importante, la villa romana di Torre. La provincia di Pordenone comprende, altresì, una parte delle Prealpi Carniche ed è vicina alle Dolomiti friulane. È, infine, una delle province più vivibili d'Italia: secondo la classifica de Il Sole 24 Ore del 2023, infatti, la provincia di Pordenone è in quattordicesima posizione su 104.

Nella provincia di Pordenone, c'è un comune di poco più di 8.000 abitanti, che è stato insignito del titolo di Città per la sua importanza culturale e artistica. È Casarsa della Delizia, un grazioso comune, nel quale è possibile trovare anche la tomba del regista e scrittore bolognese Pier Paolo Pasolini, nonché la casa materna. In questa città, di grande valore culturale, nonostante le sue piccole dimensioni, potrà lavorare il candidato che vincerà la selezione aperta recentemente. La Città di Casarsa della Deliza ha, infatti, indetto un bando finalizzato all'assunzione di un candidato come istruttore tecnico. Un ruolo di rilievo in una città meravigliosa, all'interno di una provincia estremamente vivibile e ricca di cultura e bellezza: ecco perché potrebbe essere interessante partecipare a questo concorso.

Concorsi pubblici in provincia di Pordenone: i requisiti per partecipare

Il vincitore, che verrà assegnato all'area della Gestione del Territorio, sarà assunto a tempo pieno e indeterminato. Il profilo professionale richiesto è individuato nella categoria C, posizione economica C1 del Contratto Collettivo Regionale di Lavoro del Friuli-Venezia Giulia. Ciò significa che lo stipendio mensile lordo sarà di circa 1.800 euro, equivalenti a circa 1.400 euro netti. Vi si aggiungerà, altresì, la corresponsione della tredicesima mensilità e di altre indennità previste dal CCRL. Il titolo di studio richiesto è un diploma di scuola secondaria di secondo grado, quinquennale, a scelta tra un diploma di Geometra, un diploma di Perito Edile, o un analogo diploma di Istituto tecnico, nei settori delle costruzioni, ambiente o territorio. Sono, altresì, validi titoli di studio superiori assorbenti, come una laurea in Architettura o in Ingegneria Edile.

piazza-di-san-marco-pordenone-concorsi-pubblici-lavoro-friuli
Piazza di San Marco, a Pordenone.

I candidati dovranno avere un'età compresa fra i 18 anni e quella prevista dalle normative vigenti in materia di collocamento a riposo. Inoltre, dovranno godere dei diritti civili e politici, essere idonei fisicamente alle mansioni previste dal bando ed essere inclusi nell'elettorato politico attivo. I candidati dovranno possedere una patente di guida di categoria B in corso di validità, e potranno essere cittadini italiani, europei, o di altri Stati, purché rispettino i requisiti previsti dall'articolo n°38 del D.lgs. n°165 del 2001, e dal DPCM 7 febbraio 1994, n°174. Inoltre, i candidati non dovranno essere stati destituiti, dichiarati decaduti, licenziati o dispensati da un pubblico impiego, per un motivo incompatibile allo stesso, né aver ricevuto condanne penali per reati ostativi al lavoro scelto. I candidati di sesso maschile, nati fino al 1985, dovranno essere in regola con gli obblighi di leva.

I dettagli sulla selezione

La selezione sarà divisa in una prova scritta e in una prova orale. Per ciascuna delle prove, il punteggio massimo è di 30 punti, e le prove si considereranno superate con almeno 21 punti su 30. Qualora le candidature ricevute siano superiori a 30, potrà essere svolta anche una prova preselettiva, sugli stessi argomenti sui quali si basano le prove ufficiali. I primi 30 candidati, e tutti quelli con lo stesso punteggio del trentesimo, saranno ammessi alla prova scritta, e il punteggio della prova preselettiva non si sommerà agli altri. Di seguito, elenchiamo le materie d'esame:

  • Nozioni sull'ordinamento degli enti locali;
  • Diritto amministrativo, con particolare riferimento alle norme in materia di procedimento amministrativo, di diritto di accesso agli atti ed alla riservatezza e protezione dei dati personali;
  • Normativa in materia di urbanistica, di edilizia privata (nazionale e della regione Friuli-Venezia Giulia);
  • Legislazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro e di interesse pubblico, e anche la legislazione sulla tutela ambientale e dei beni culturali e paesaggistici;
  • Nozioni in materia di appalti (codice dei contratti pubblici) e realizzazione di opere pubbliche e in materia di procedimenti espropriativi per pubblica utilità;
  • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici;
  • Normativa anticorruzione e obblighi di pubblicità e trasparenza;
  • Diritto penale, con un particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
  • Conoscenza elementare della lingua inglese;
  • Conoscenza dell'uso delle strumentazioni e applicazioni informatiche più diffuse.

Concorsi pubblici a Pordenone: come inviare la candidatura

La candidatura potrà essere inviata solo via PEC - Posta Elettronica Certificata. Per farlo, gli aspiranti candidati dovranno inviare una mail a mezzo PEC, anche non personale, all'indirizzo comune.casarsadelladelizia@certgov.fvg.it. Per ulteriori informazioni, cliccate qui. La data di scadenza per inviare la domanda è fissata al 14 giugno 2024, alle ore 13.00.

LEGGI ANCHE>>"Sono fuggita durante un colloquio di lavoro: una delle dirigenti mi ha fatto una domanda irrispettosa"

Lascia un commento