"Lavoro come ragazza alla pari in Irlanda e ho un livello di inglese basso: ecco i pro e i contro"

Una ragazza sostiene di vivere in Irlanda e di lavorare come ragazza alla pari, pur non avendo un livello di inglese alto a inizio esperienza. La giovane ha dato qualche suggerimento a chi volesse intraprendere lo stesso percorso.

L'Irlanda è la seconda nazione più ricca al mondo per PIL pro-capite. Secondo 'World Data Info', infatti, è seconda solo a Lussemburgo. L'Irlanda appartiene a quella che oggi chiamiamo Unione Europea da oltre cinquant'anni, avendo aderito alla Comunità Europea nel 1973. Come l'Italia, ha adottato l'Euro nel 1999, prima che diventasse ufficialmente la moneta corrente il 1° gennaio 2002. Questo vuol dire che, per un italiano, trasferirsi a vivere in Irlanda è relativamente facile dal punto di vista burocratico. Cosa blocca molte persone? La conoscenza della lingua inglese. Una ragazza spagnola, però, è in Irlanda da un mese e sostiene che il suo livello iniziale era "prossimo allo zero".

Anaaroperoo9 ha parlato in un video della sua esperienza dopo un mese a Dublino. "Faccio la ragazza alla pari. I bambini sono bravissimi, non mi posso lamentare. All'inizio fa paura, è normale. È un cambio radicale e ogni giorno ci sono cambiamenti. Il mio livello di inglese era prossimo allo zero. Quando parlo con gli adulti sembro un indiano. Ora va molto meglio. Parlo con i bambini, gioco con loro e sono più fluida. Quando ce n'è bisogno uso il traduttore sul cellulare". Poi parla del cibo: "Mettono le patate ovunque. L'altro giorno ho scoperto che alcuni la mettono perfino nell'impasto della pizza. A casa la mangiano quasi tutti i giorni a cena, in tutte le versioni esistenti".

Ragazza alla pari parla della sua esperienza in Irlanda dopo un mese

In generale: "La qualità della frutta e della verdura è un po' più bassa rispetto alla Spagna, ma si mangia bene". Nella seconda parte del video, spiega tre 'figuracce' fatte finora. "La prima volta ho preso una bottiglia di succo di frutta, ne ho versato un po' nel bicchiere, aveva un sapore poco piacevole. Poi ho scoperto che era concentrato e che andava allungato con l'acqua, me l'ha spiegato la madre dei bambini". La seconda figuraccia: "La madre mi ha detto che sarebbe venuta a trovarla un'amica per un pic-nic nel mio giorno libero. Il giorno dopo la vedo e mi chiede perché non fossi andata. Non mi aveva chiesto direttamente, ma per lei era ovvio che fossi invitata. Ha detto che l'amica voleva conoscermi". Insomma, a volte la scarsa conoscenza della lingua crea situazioni di imbarazzo.

La ragazza spagnola che lavora come "alla pari" in Irlanda ha elencato i pro e i contro
La ragazza spagnola che lavora come "alla pari" in Irlanda ha elencato i pro e i contro

La terza figuraccia: "Due o tre giorni fa il marito stava preparando la cena e mi ha detto qualcosa sulla moglie, che non ho capito. Ho preparato un piatto di pasta da sola, quando lei è tornata mi ha chiesto perché non avessi cenato. Quel piatto preparato dal marito era per me, dato che lei aveva cenato al lavoro". A chi le ha chiesto come abbia trovato il lavoro, ha precisato di aver cercato su Google "Au Pair World". Per le interviste, ha ammesso di aver chiesto aiuto ad amiche laureate in lingue per preparare le risposte perfette alle domande più comuni e per redigere una lettera di presentazione ben scritta. Infine ha precisato che "la maggior parte delle famiglie" chiede ragazze au pair fino ai 30 anni, ma alcune accettano donne di qualsiasi età.

@anaaroperoo9

Primer mes en Irlanda como au pair 🥰 #progresando #dublin #travel #experiencias #españolaviviendoendublin #aupairlanda

♬ sonido original - Anaaroperoo

LEGGI ANCHE: Si trasferisce a in Irlanda per cercare lavoro e invia 30 curriculum: "Dopo tre giorni, questa è la situazione"

Lascia un commento