Com'è umano lui, i fan bocciano due importanti dettagli sul film su Paolo Villaggio: "Lasciare lui è sbagliato"

Com'è umano lui, film biografico su Paolo Villaggio, ha colpito molti fan: diverse sono state, infatti, le critiche positive degli utenti sui social. Due cose del film, andato in onda su Rai 1, non hanno, però, convinto i fan: scopriamo di cosa si tratta!

Ieri sera, in prima tv, su Rai 1, è andato in onda il film Com'è umano lui. Diretto da Luca Manfredi, si tratta di un film biografico sull'attore, comico e regista italiano Paolo Villaggio. Il film ripercorre la carriera dell'indimenticato artista genovese, morto a Roma il 3 luglio 2017. Il lungometraggio, in particolare, si concentra sulla gioventù dell'artista, e su come quest'ultimo sia diventato, a un certo punto, famoso in tutta Italia. A interpretarlo, è stato Enzo Paci, noto attore teatrale genovese.

Nel cast, oltre a Enzo Paci, ci sono Emanuela Grimalda, che interpreta Maria, la madre di Paolo Villaggio, ma anche Andrea Filippi e Andrea Benfante, che interpretano il cantautore Fabrizio De André e Piero Repetto, caro amico di Villaggio. Oltre a ripercorrere la carriera di Villaggio, il film riesce a rendere perfettamente quello che era la Genova dagli anni Cinquanta agli anni Settanta del Novecento, senza fronzoli o caricature inverosimili. Il pubblico ha apprezzato soprattutto questa caratteristica, oltre all'interpretazione dell'attore protagonista, che ha convinto quasi tutti. I telespettatori, però, hanno trovato anche alcuni difetti.

Com'è umano lui: i due difetti notati dai telespettatori sui social

Come sempre, gli utenti di Twitter - X hanno commentato il film, sui propri profili. Come già detto, la maggior parte dei commenti sono positivi: il film, insomma, ha soddisfatto gli utenti. Due difetti, però, sono stati notati. "Mi è parsa una chiusura un po' sbrigativa, in due righe di dialogo hanno messo...boh, 20 anni?", ha scritto un utente, notando che la parte finale del film non è stata coinvolgente e precisa come quella iniziale. "Peccato per il finale un po' sbrigativo, sarebbe stato bello vedere qualche aneddoto in più", ha scritto un altro utente.

come-umano-lui-paolo-villaggio-fantozzi-cosa-non-e-piaciuto-commenti
I commenti del pubblico sui social sul film 'Com'è umano lui!'. (Fonte: Twitter - X).

Altri utenti, invece, hanno notato un altro difetto. In questo caso, non si tratta di un problema di sceneggiatura, ma di scelta di cast. Nella prima parte del film, infatti, si mostra Paolo Villaggio all'età di 20 e 30 anni, ma per interpretarlo è stato utilizzato sempre Enzo Paci, che di anni ne ha 50. Nonostante i fan abbiano apprezzato moltissimo Enzo Paci, molti hanno sottolineato che, per la prima parte del film, sarebbe stato meglio scegliere un attore più giovane, e non lasciare lui. "Non potevano scegliere un altro attore per il Villaggio giovane? O almeno usare l'intelligenza artificiale per ringiovanirlo?", scrive un utente. "Con tutto il rispetto per Paci (attore bravissimo), lasciare lui per fare Villaggio da giovane quando andava all'università non è stata un'ottima idea", ha scritto un altro. Si tratta, comunque, di errori, per quanto importanti, non talmente importanti da rovinare l'idea che molti fan hanno avuto del film: un film, cioè, davvero ben fatto.

LEGGI ANCHE>>>Endless Love, anticipazioni stasera 31 maggio: Emir conferma (quasi) tutto

Lascia un commento