"Ho 22 anni e lavoro in un obitorio: vi spiego perché ho scelto questo mestiere"

Una ragazza di 22 anni ha ammesso di avere scelto consapevolmente un lavoro in obitorio. In un video virale, la giovane ha spiegato cosa l'ha spinta a prendere questa decisione, oggettivamente insolita.

Quante ragazze dai 20 ai 30 anni conoscete che lavorino in un'impresa funebre? Probabilmente nessuna. Una tiktoker di nome Miranda Mythen, residente a Jacksonville (Florida) appartiene a questo gruppo parecchio ristretto. Su TikTok (@mimithemortician) ha 82.000 follower, ai quali racconta della propria vita piuttosto diversa da quella della 20enne media americana. In uno dei video più visti, la giovane ha confessato: "Mi è subito piaciuta l'idea che con il mio lavoro potessi offrire conforto alle persone colpite da un lutto. Per questo ho scelto di lavorare in un obitorio alcuni mesi fa".

Come riporta 'Newsweek', l'età media dei dipendenti degli obitori negli Stati Uniti è di 48 anni, un numero che in Italia è perfino più alto. La ragazza, grazie alla sua mente fresca e sintonizzata sui problemi del nostro tempo, porta idee innovative all'impresa per cui lavora. "Alle superiori ho studiato meglio le sepolture naturali e il modo in cui seppellire un corpo può aiutare l'ambiente. Io stessa sono attenta a non inquinare troppo, quindi ho studiato anche modi più sostenibili per non pesare sull'ambiente dopo che la vita finisce". La sua avventura è iniziata ufficialmente a marzo, quando ha ottenuto una licenza per entrare a contatto con i cadaveri, imbalsamarli, seppellirli e organizzare funerali.

La ragazza di 22 anni e il suo lavoro in obitorio

Mythen ha superato alcuni esami in una scuola mortuaria (sic) e sostenuto uno stage presso un'impresa. Dal 29 marzo, ha la licenza per organizzare funerali e per imbalsamare corpi a soli 22 anni. Ogni stato americano ha le proprie leggi: lei potrà operare soltanto in Florida e in Virginia. Molti hanno apprezzato i contenuti della 22enne perché su TikTok, più che sugli altri social, abbondano i contenuti positivi, di persone sorridenti poco vestite, di chi mangia a sbafo e di chi fa beneficenza a favor di smartphone. I colori macabri e tenui che dominano nei video della 22enne rappresentano un forte contrasto.

"Io dopo una giornata di lavoro in obitorio", scherza la tiktoker.
"Io dopo una giornata di lavoro in obitorio", scherza la tiktoker.

Molti la riempiono di complimenti, perché grazie al suo lavoro darà "pace" a moltissime persone. Altri apprezzano il fatto che studi sepolture che impattino il meno possibile sull'ambiente, un dettaglio a cui sono in pochissimi a pensare. La ragazza ha aggiunto che, secondo una statistica, il 70% degli imbalsamatori e dei becchini sono uomini, per cui è corretto dire che lei faccia la differenza in questo mondo. Mythen assicura che gli esami per diventare imbalsamatore "non sono facili" e "molte persone vengono bocciate più volte". In un video ha dichiarato: "Avere la licenza in due stati diversi alla mia età è un traguardo rilevante. Sono grata di poter mettere le mie competenze al servizio delle famiglie".

@mimithemortician

I did that🥹🥹🥹 #funeraldirector #embalmer #mortician #funeral #mortuary #mortuaryscience

♬ original sound - Lyrical Sings

LEGGI ANCHE: "Sono un'elettricista femmina: una cliente mi ha umiliata così", lo sfogo di una giovane

Lascia un commento