Donna scomparsa nel nulla ritrovata (viva) più di 30 anni dopo, a 3.000 km da casa: la sua storia

Una donna scomparsa nel nulla oltre 30 anni fa è stata ritrovata, viva e vegeta. A rendere il tutto ancor più clamoroso un dettaglio: era a oltre 3.000 chilometri dalla città dov'è stata vista per l'ultima volta.

Molte persone si appassionano alla cronaca nera, come dimostra l'enorme attenzione verso i casi recenti di ragazze italiane scomparse per giorni e poi ritrovate. Un caso di oltre trent'anni fa è stato risolto poche setimane fa, a dimostrazione di come, in certi frangenti, sia giusto sperare davvero fino all'ultimo. La protagonista si chiama Patricia Kopta. Nel giugno del 1992, è scomparsa da North Hills, quartiere di Pittsburgh, in Pennsylvania. Suo marito Bob ne ha denunciato la scomparsa oltre cinque mesi dopo: era il 27 novembre del 1992 quando si è recato presso il dipartimento di polizia della sua città.

Patricia era una "devota cattolica romana". Chi la conosce sostiene che, da anni, fermava le persone per strada avvertendole dell'imminente fine del mondo, per via di una guerra nucleare. A suo dire, il contatto con il Divino le faceva avere delle visioni. Suo marito ha impiegato oltre cinque mesi prima di segnalare il caso alla polizia perché, a suo dire, Patricia "spariva spesso per lunghi periodi". Non era mai successo, tuttavia, che mancasse per cinque mesi. Vista l'urgenza e visti i timori dei familiari, la polizia ha avviato una vasta operazione di ricerca, nella speranza di ritrovarla. All'epoca, i familiari pubblicarono la notizia secondo cui Patricia aveva trascorso "una o due settimane a Porto Rico".

Donna scomparsa ritrovata viva dopo 30 anni

Bob, suo marito, non si è mai risposato e ha trascorso trent'anni a cercarla. Ogni volta che al telegiornale si parlava di un corpo senza vita ritrovato, temeva sempre che fosse Patricia. Per anni, ha acquistato i quotidiani di Porto Rico, sperando di avere buone notizie. Solo nel 2023, però, è arrivata la svolta. Patricia, che aveva 83 anni, è stata ritrovata proprio a Porto Rico, a 2800 km da casa sua. Si è scoperto che aveva trascorso quasi 25 anni in una casa di cura. Nel 1999, infatti, era stata trovata "a vagare senza meta" per le strade e alcuni assistenti sociali l'hanno trasferita in struttura. La donna, infatti, soffriva di demenza senile e in un momento di lucidità confessato ad alcuni assistenti di essere americana della Pennsylvania.

Patricia, la donna scomparsa 30 anni, in una foto di quando era giovane.
Patricia, la donna scomparsa 30 anni, in una foto di quando era giovane.

Un test del DNA ha confermato che fosse la donna scomparsa nel 1992. Suo marito Bob, che l'anno scorso aveva 86 anni, ha dichiarato: "È triste sapere che è in una casa di cura, ma almeno ho avuto la risposta che cercavo. Hanno sospettato a lungo di me, in quanto suo marito". Voci non confermate parlano di una fuga di Patricia per timore di finire in una struttura di igiene mentale. Bob, in una conferenza stampa, ha ammesso: "Ora posso dimenticarmi di questa storia. Sappiamo cos'è successo, sappiamo come vive. Ha sempre detto che amava i paesi dal clima caldo. Evidentemente voleva questo". Anche sua sorella Gloria, pochi mesi fa, è volata fino a Porto Rico per riabbriacciare la sorella. Agli abitanti del posto, Patricia ha dichiarato inizialmente di essere europea e di essere arrivata lì a bordo di una nave da crociera.

LEGGI ANCHE: Donna scomparsa da sette anni viene ritrovata: "Abbiamo sentito delle urla da una stanza d'albergo"

Lascia un commento