"Mi chiamavo Manuel, ora il mio nome ufficiale all'anagrafe è Goku", come ha fatto

Un uomo di 47 anni è riuscito a far cambiare il proprio nome all'anagrafe da Manuel a Goku, come il protagonista di 'Dragon Ball'. La sua non è una goliardata ma il frutto di un processo durato anni. Ecco la sua storia, dall'inizio.

Molti di noi, da bambini, sognavano di essere dei supereroi, o comunque delle persone dotate di super poteri. Un uomo, almeno per quanto concerne il suo nome, è riuscito a 'diventare' Goku. Manuel María Sabajanes è nato il 17 dicembre del 1977 a Cadice, nota città del sud-ovest della Spagna. Da alcuni giorni si chiama Goku. 'El Diaro de Cadiz' ha dedicato un articolo alla sua singolare storia. Tutto è iniziato il 2 marzo del 1989, quando in Spagna andò in onda la prima puntata di 'Dragon Ball', che l'ex Manuel ha guardato rapito. Chi ha studiato la lingua e chi ha vissuto in Spagna sa bene che gli spagnoli hanno un'ossessione: tradurre qualsiasi vocabolo straniero. 'Dragon Ball', nel loro paese, si chiama 'Bola de dragón'.

Manuel, da quel giorno del 1989, non si è perso nemmeno un appuntamento televisivo con 'Bola de dragón', diventando un grande fan delle gesta di Goku, i suoi amici e i suoi nemici. Moltissimi dei nati tra gli Anni '70 e '90 conoscono perfettamente la storia, ma Manuel si è distinto perché spendeva le sue paghette acquistando giocattoli, parrucche, vestiti e materiali di ogni tipo con riferimenti a Son Goku. La questione è seria: "Una delle mie prime fidanzate l'ho scelta perché assomigliava molto a Chi-Chi, la compagna di Goku". Quando ha iniziato a convivere con l'attuale partner, Manuel ha dovuto sbarazzarsi di molti di quegli oggetti accumulati in anni di collezionismo. Per far sì che il suo 'amore' (come potremmo definirlo diversamente?) per Goku fosse eterno, l'uomo ha deciso di inserirlo nel suo nome. "Il nome con cui sono nato, Manuel Maria, non mi è mai piaciuto", ha aggiunto.

L'uomo che si chiamava Manuel oggi è ufficialmente Goku all'anagrafe

Due anni fa, l'ex Manuel ha iniziato a fare sul serio. "Ho fatto richiesta al comune. Mi hanno chiesto delle prove. Ho dovuto portare documenti, come il mio indirizzo e-mail, il profilo Facebook, la tessera della palestra, tutte con il nome Goku. Inoltre ho portato due testimoni, che hanno confermato che tutti mi chiamano Goku. Ho mostrato anche un tatuaggio sulla schiena con il suo volto. Anche la firma sui documenti è cambiata. Attualmente al Comune mi chiamo Goku, ma anche i documenti della motocicletta, della macchina, della casa, i documenti fiscali, la tessera sanitaria". Ci è voluto oltre un anno e mezzo, ma finalmente ci è riuscito. Sul nuovo DNI (l'equivalente spagnolo della carta d'identità) c'è scritto 'Goku' come nome e non più Manuel Maria.

Manuel non si chiama più così: il suo nome, oggi, è ufficialmente Goku. Lo riporta 'El Diario de Cadiz'.
Manuel non si chiama più così: il suo nome, oggi, è ufficialmente Goku. Lo riporta 'El Diario de Cadiz'.

"Sono la prima persona in Spagna che si chiama Goku". Questa frase, però, viene smentita in parte dal 'Diario de Cadiz', secondo cui nel 2015 è nato un bambino di nome Goku Ceferino. Il nuovo Goku è sposato, ha due figli - uno di 13 e l'altra di 20 - e conduce una vita normale. "A mio figlio piace abbastanza, mia figlia non è interessata a Dragon Ball. La eliminerò dallo stato di famiglia", scherza. Non è finita qui: "A mia madre non  l'ho detto, lo scoprirà dai giornali. Ai miei amici non sarà una sorpresa: mi chiamano Goku da sempre, oggi è ufficiale. C'è anche chi nemmeno sapeva che mi chiamavo Manuel Maria. Sul posto di lavoro tutti mi chiamano Goku. Mi candiderò per entrare al Grande Fratello, come il primo Goku di Spagna". Una coppia aveva fatto parlare di sé per aver dato il nome di uno snack a proprio figlio.

Lascia un commento