Turista dà da mangiare a un gatto mentre è in vacanza in Grecia, poi lo porta a casa: "Ho speso una fortuna"

Una turista ha dato da mangiare a un gatto randagio. Essendosi affezionata all'animale, ha deciso di portarlo a casa. Questa decisione le è costata cara, ma lei non se ne pente: ecco la storia dall'inizio alla fine.

Una percentuale altissima della popolazione mondiale ama i gatti. Anche chi non ne possiede uno, può apprezzare tantissimo questi felini, che già ai tempi degli Antichi Egizi venivano venerati nel vero senso della parola. Non è un caso che nel corso dei secoli non siano passati di moda. Chi è stato in Grecia sa bene che in quest'angolo del Mediterraneo la popolazione felina è numericamente enorme. In tutte le isole elleniche, è perfettamente normale camminare per le strade e notare gatti, molti dei quali in buona salute e di bell'aspetto. La gente del posto e i turisti assicurano loro cibo e coccole a sufficienza, contribuendo alla loro espansione numerica.

Un video virale su TikTok mostra una turista britannica, la 25enne Jessica Addis, sull'isola di Kos. La giovane, appena arrivata in Grecia, ha subito fatto amicizia con un gatto bianco e arancione, che ha finito per chiamare Zia (proprio così). La ragazza studia per diventare paramedico ed ha una naturale affezione verso gli esseri viventi in difficoltà. La 25enne ha dichiarato: "Zia era sempre da sola, sempre nello stesso angolo. Si rifugiava sotto una palma del resort dove ho soggiornato. Di sera si allungava verso il ristorante in cerca di cibo. Le abbiamo dato da mangiare fin dal primo giorno e lei si è affezionata a noi".

Turista dà da mangiare un gatto in vacanza

"Alla fine ha scoperto dov'era la nostra stanza e veniva a svegliarci alle 6 del mattino con i suoi miagolii", ha aggiunto. Jessica e il fidanzato si sono affezionati talmente gatto a quella gattina greca da averla portata a casa, alcune settimane dopo il volo di ritorno. "Prima di lasciare il resort e tornare a casa, le ho dato gli ultimi biscotti e gli ultimi grattini. Mi ha spezzato il cuore lasciarla lì senza sapere quale sarebbe stato il suo destino. L'hotel chiude a ottobre, non so come avrebbe fatto senza i turisti. Mentre eravamo sull'autobus per l'aeroporto, ho detto al mio fidanzato che avremmo dovuto fare l'impossibile per portarla a casa nostra".

La turista è riuscita a portare il gatto a cui si era affezionata durante la sua vacanza in Grecia.
La turista è riuscita a portare il gatto a cui si era affezionata durante la sua vacanza in Grecia. Credits: jessss1998 - TikTok

Jessica, in fin dei conti, ci è riuscita. "Ho contattato un rifugio per gatti dell'isola di Kos. Un volontario l'ha catturata e l'ha portata dal veterinario. Ho pagato 800 sterline (quasi 1000€, ndr), tra vaccini, microchip, passaporto animale, voli, gabbietta e assicurazione per farla portare fino all'aeroporto più vicino a casa mia". Ne è valsa la pena: "Viviamo insieme da tre mesi. Zia è felice e ha sempre la pancia piena! Ama giocare, ama dormire. Forse pensa di essere ancora una randagia, perché mangia con voracità, pur sapendo che ha tutto il cibo che vuole. E sarà così fino all'ultimo giorno della sua vita". Un utente greco l'ha ringraziata: "I gatti in Grecia vanno in difficoltà durante l'inverno. Grazie per averla salvata".

LEGGI ANCHE: Gatto compie ogni giorno questo gesto di attenzione per la sua padroncina: "Tenerissimo"

Lascia un commento