Sanremo 2025, ci sarà Fiorello con Carlo Conti? L'ad Rai Roberto Sergio risponde così

Vedremo Fiorello a Sanremo 2025? L'amministratore delegato della Rai Roberto Sergio ha risposto alla domanda di alcuni giornalisti, interessati a conoscere il destino professionale di uno dei volti di punta della tv di stato.

La stagione televisiva è ufficialmente finita. Alcuni talk show di attualità proseguiranno solo per la prossima settimana, per discutere i risultati delle elezioni europee. Da metà giugno inizierà la lunga estate televisiva italiana, fatta di repliche in abbondanza, pochi programmi inediti e tanta roba già vista. La tv italiana cambia ogni anno. Sicuramente la notizia più discussa degli ultimi mesi è l'uscita di Amadeus dalla Rai, dopo cinque Sanremo da ascolti record e dopo aver fatto "resuscitare" uno show amatissimo a inizio millennio come 'Affari tuoi'.

In molti si chiedono Carlo Conti chi porterà come ospite speciale a Sanremo 2025, per "non far sentire la mancanza" di Amadeus.
In molti si chiedono Carlo Conti chi porterà come ospite speciale a Sanremo 2025, per "non far sentire la mancanza" di Amadeus.

Sebastiani ha ammesso di voler cercare "nuove sfide" e ogni giorno che passa appare sempre più probabile che condurrà "I soliti ignoti" sul Nove nella fascia pre-serale. Ci sarà, però, una differenza importante: il titolo del programma sarà "Identity" e non ci sarà il gioco del "parente misterioso". Uscito Amadeus, in molti si interrogano sul futuro professionale del suo migliore amico, Rosario Fiorello. L'unica certezza è che, per la stagione 2024-25, Rai 2 dovrà fare a meno degli ottimi ascolti di "Viva Rai 2". Lo showman ha annunciato di volersi prendere un anno sabbatico. Inevitabile, però, chiedersi se la Rai lo convincerà a presenziare quantomeno al Festival di Sanremo 2025. La TV di stato vuole dimostrare che lo show 'funziona' anche senza Amadeus.

Fiorello a Sanremo 2025? L'ad Roberto Sergio risponde così

Sicuramente 'Sciuri' (come lo chiama Amadeus) sposta alcuni punti di share. La Rai non vuole sfigurare e vuole far sì che i dati di ascolti di Sanremo 2025 non siano così inferiori rispetto al 2024. Carlo Conti potrà avere Rosario Fiorello come spalla? Tra gli invitati alla festa de 'Il foglio' di questo weekend figuravi anche l'amministratore delegato della Rai, Roberto Sergio. "Ho fatto una battuta: i conti tornano sempre", riferendosi al ritorno di Carlo Conti al timone del Festival, aggiungendo che il presentatore toscano ha scoperto alcuni dei cantanti italiani più famosi degli ultimi dieci anni. Per quanto riguarda Fiorello, la Rai lo vuole assolutamente a Sanremo, ma "il pressing" di Roberto Sergio inizierà a metà luglio.

 

L'ad spiega che proverà in tutti i modi a convincerlo tra metà luglio e metà agosto, quando lo showman sarà in vacanza in Sardegna. Insomma, al momento non c'è nessuna certezza. Da una parte, Fiorello e Amadeus a Sanremo sembrano un'entità sola; dall'altra, il mattatore ha sempre parlato bene della Rai, smentendo categoricamente un suo passaggio al Nove come avevano ipotizzato alcuni giornali. La riconoscenza verso la sua azienda lo porterà ad accettare un'apparizione al Festival di Sanremo 2025 condotto da Carlo Conti? In un anno privo dell'impegno di "Viva Rai 2", è probabile che Fiorello sarà quantomeno ospite per una sera. La certezza, però, ce l'avremo tra metà luglio e i primi di agosto. Ma Sanremo potrà mai passare sul Nove? Qualche giorno fa, un dirigente del gruppo Discovery rispose alla domanda.

Lascia un commento