"Sono madre di due ragazzi adolescenti: vi spiego perché è giusto controllare i loro cellulari"

La madre di due ragazzi adolescenti sostiene che controllare i cellulari dei figli è cosa "buona e giusta". I motivi sono diversi e li ha spiegati in un video diventato virale.

Quali sono gli effetti dell'uso ripetuto e quotidiano di dispositivi elettronici connessi a Internet sulla psiche degli adolescenti? Siamo in una fase in cui le ricerche scientifiche in tal senso sono abbondanti, ma che potrebbero non fornire una risposta esaustiva. Sono relativamente pochi anni che bambini Under 15 usano smartphone, tablet, PC e simili per informarsi, per leggere e per essere intrattenuti. Non è ancora chiaro, dunque, quali siano gli effetti a lungo termine. La pandemia da Covid-19 e le lezioni da remoto hanno solo accelerato un processo già ben avviato da oltre cinque anni. Molte famiglie con figli sono combattute: è giusto fornire uno smartphone fin dall'infanzia o bisognerebbe aspettare almeno l'adolescenza?

Laura Muse ha due figli adolescenti: Cohen di 15 anni e Kylie di 17. "Ogni notte, mio figlio Cohen va a dormire intorno alle 11:30. Gli do la buonanotte e prendo il suo cellulare". Poi precisa: "I cellulari li ho pagati io, quindi li considero miei", è una frase forte molto apprezzata da altri genitori come lei. 'Confiscare' il dispositivo evita anche che il ragazzo trascorra lunghi minuti a fare doomscrolling su TikTok, Instagram o YouTube. Quello che fa dopo, però, è più controverso: "Dato che i cellulari sono miei, controllo tutto: apro tutte le app e mi concentro soprattutto con le chat. A qualcuno può sembrare un'invasione della privacy, ma i figli sono miei e so io come gestirli", ha aggiunto la 41enne.

La madre che ritiene 'giusto' controllare i cellulari dei figli adolescenti

Muse non è l'ultima arrivata: lavora come medico presso presso una clinica che si occupa di salute mentale. La donna ha spiegato che entrambi i figli hanno avuto il primo cellulare a 11 anni. Inizialmente, li confiscava una volta a settimana senza preavviso. I due si "lamentavano" ma comunque acconsentivano, consapevoli di essere cmunque privilegiati. Oggi li controlla tutti i giorni, anche se sono più 'adulti' e consapevoli. "Mi fido di loro. Sono entrambi atleti con un enorme seguito sui social, ma voglio far sì che stiano lontani da truffatori, malintenzionati e gente che vuole sfruttarli". La madre è severa: "Mio figlio di 15 anni aveva postato una foto senza maglietta per mostrare gli addominali: gliel'ho fatta cancellare. Ho trovato dei commenti dove usava linguaggio volgare, li ha dovuti eliminare".

La madre ritiene che sia giusto controllare i cellulari dei figli adolescenti.
La madre ritiene che sia giusto controllare i cellulari dei figli adolescenti.

Il video, come prevedibile, non ha messo tutti d'accordo. Uno dei commenti contrari con più 'Mi piace' recita: "Non va bene così, non dovresti controllare i loro dispositivi. Odio i genitori che non rispettano i limiti". La madre premurosa ha risposto: "Con il passare del tempo, li controllerò meno spesso. Se c'è un problema, ne parliamo e lo trasformiamo in un insegnamento". Nei commenti è intervenuto anche uno psicologo, che ha dato ragione alla donna: "Controllare i cellulari dei figli non è sbagliato di per sé. Il consiglio che do io è di spiegare loro i motivi del controllo. È bene parlarne e affrontare questo discorso, illustrando cosa va fatto e cosa non va fatto, per farli sentire più al sicuro e più compresi". Un'altra mamma ha ammesso di non imporre nessun limite all'uso di smartphone e televisione, a patto che i suoi figli rispettino un'unica regole.

@museparty

I feel the same when I read his comment section🥴🤦🏼‍♀️ #nobigdeal #raisingteens #cohenmusey #musecrew

♬ original sound - Hannah Bate

Lascia un commento