Roland Garros, Carlos Alcaraz fenomeno: meglio persino di Rafa Nadal. Cosa è riuscito a fare all'Open di Francia

Il re del Roland Garros è ancora Rafael Nadal, ma Carlos Alcaraz, ieri, ha superato un importante record del trentottenne di Manacor, proprio all'Open di Francia. Ecco di cosa si tratta.

Si è conclusa, ieri, l'edizione 2024 dell'Open di Francia. Il secondo torneo del circuito del Grande Slam ha visto sfidarsi i tennisti più forti al mondo, che hanno dato vita a match emozionanti e, in alcuni casi, riservando anche colpi di scena interessanti. Sin dall'inizio, e cioè da quando Rafael Nadal, che per tanto tempo è stato il re del Roland Garros, è stato  battuto da Alexander Zverev, l'edizione di quest'anno dello Slam francese ha regalato grandi, seppur contrastanti, emozioni. La più grande emozione per i fan italiani, però, è sicuramente arrivata durante la semifinale. Per la prima volta, infatti, il nostro Paese ha avuto almeno un rappresentante italiano in tutti e quattro i tabelloni principali, sia singolari che doppi.

Tre di questi, inoltre, sono arrivati in finale. Solo Jannik Sinner, infatti, non è riuscito ad arrivare in finale, in quanto è stato battuto da Carlos Alcaraz. Il tennista altoatesino, però, si è sicuramente 'accontentato' della posizione raggiunta nel ranking ATP: Sinner è, infatti, il numero uno al mondo, in questo momento. Jasmine Paolini, invece, è riuscita a ottenere la settima posizione nella classifica WTA singolare, prima di fermarsi in finale, dove è stata battuta da una fortissima e lucidissima Iga Swiatek.

Roland Garros: Carlos Alcaraz meglio anche di Rafael Nadal, quello che ha fatto è pazzesco

Ieri pomeriggio, invece, è stata la volta della finale del torneo singolare maschile. Una partita imprevedibile, che ha visto i due contendenti alla vittoria, e cioè Carlos Alcaraz e Alexander Zverev, sfidarsi senza esclusione di colpi. Il risultato è stato imprevedibile fino alla fine, con i due tennisti che hanno giocato praticamente alla pari. Lo spagnolo, però, è riuscito a resistere meglio ai cinque turni del torneo francese, battendo Zverev, negli ultimi due set, con un punteggio di 6-1, 6-2. In questo modo, il ventunenne di El Palmar ha vinto il suo terzo torneo del Grande Slam, dopo l'edizione 2022 dell'US Open e l'edizione 2023 di Wimbledon. In questo modo, inoltre, Carlos Alcaraz ha raggiunto un record pazzesco.

open-di-francia-roland-garros-nadal-alcaraz-terra-rossa-cemento-erba
Il più giovane tennista ad aver vinto gli Slam su tre superfici. (Fonte: Twitter - X - TennisTV).

A soli 21 anni e un mese, infatti, Carlos Alcaraz ha vinto almeno un torneo del Grande Slam su tutte le superfici, e cioè sia sul cemento, che sull'erba, che sulla terra battuta. Prima di lui, il grande mito di Carlos Alcaraz deteneva questo stesso record: era Rafael Nadal. Nadal, infatti, è riuscito a vincere il suo primo Slam sul cemento, dopo aver vinto una volta sull'erba, a Wimbledon, e ben quattro, su terra battuta, al Roland-Garros, durante l'edizione del 2009 dell'Australian Open. Nadal aveva, pertanto, più di 22 anni quando è riuscito a compiere questa impresa. Nonostante sia ancora lui il re del Roland-Garros, dunque, Carlos Alcaraz è già riuscito a superare un suo record importantissimo. Che Alcaraz sia davvero destinato a diventare l'erede di Nadal? Sembra sempre più probabile!

Lascia un commento