Truffe online, recuperare il denaro perso è possibile: esperto rivela come fare

Recuperare il denaro perso è possibile, per le persone che cadono vittime del phishing, e cioè delle truffe online: un noto avvocato ed esperto di tutela dei consumatori ha rivelato come farlo in maniera efficace e intuitiva.

Avrete tutti, sicuramente, letto o sentito pronunciare la parola 'phishing'. Questa parola deriva da un vocabolo della lingua inglese, che si pronuncia allo stesso modo, e cioè 'fishing'. Questo vocabolo indica l'attività della pesca, mentre la parola che abbiamo citato precedentemente indica l'attività di truffa online. Ma allora, perché la prima deriva dalla seconda? Per il modus operandi dell'hacker, che crea la truffa online. Tale truffa consiste in un messaggio, un SMS, o una e-mail, in cui l'hacker si spaccia per un'altra persona. Spesso, il contenuto del messaggio riguarda un'offerta all'apparenza estremamente conveniente, o un problema urgente di cui si chiede la risoluzione.

Il mittente del messaggio sembra essere un'azienda conosciuta, o addirittura la propria banca, e il messaggio è verosimile, perché si fa riferimenti a dettagli come il nome, il cognome e, a volte, addirittura l'indirizzo di residenza del destinatario. Nonostante ciò, però, si tratta di truffe, e l'hacker che le realizza non è, in realtà, collegato in alcun modo con le aziende di cui si spaccia come referente. Cliccando sul link indicato al termine della mail, gli utenti cadono vittime della truffa, proprio come quando un pesce abbocca all'amo, credendo che l'esca sia qualcosa di gustoso da mangiare. Proprio come un'esca per pesci, il messaggio imbastito dall'hacker attira gli utenti, che rischiano di comunicare dati sensibili e informazioni importanti e, spesso, anche di perdere soldi.

Truffe online: è possibile recuperare il denaro perso, ecco come fare

Qualora si cadesse vittime di un attacco phishing, e si perdessero dei soldi, sarebbe possibile recuperarli? Ebbene, secondo quanto spiega Massimiliano Dona, avvocato e presidente dell'Unione Nazionale Consumatori, di solito sì. Per quanto non sia una certezza, e per quanto, a volte, il denaro possa andar perduto per sempre, in molti casi sarebbe possibile recuperare il denaro perso, a causa di un attacco phishing. Ma come fare?

truffe-online-recuperare-denaro-e-possibile-come-farlo
Si possono recuperare i soldi persi a causa delle truffe.

L'esperto di tutela dei consumatori spiega che, prima di tutto, è necessario fare una denuncia alla Polizia o ai Carabinieri. Poi, bisognerà scrivere una lettera di reclamo alla nostra banca, ed effettuare il disconoscimento di tutte le operazioni. Se, poi, la banca rifiutasse di risarcire le vittime della truffa online, queste ultime possono fare richiesta alle associazioni dei consumatori. Tali associazioni potranno fare da mediatori, e cercare di far ottenere il risarcimento dei soldi, parziale o totale, al soggetto interessato. In generale, poi, per evitare di cadere vittime di una truffa online, ci sono alcuni consigli importanti da seguire, come specificato in questo articolo.

Lascia un commento