Atletica, Filippo Tortu rivela: "Ecco come sconfiggiamo l'ansia prima della finale di staffetta", il modo è peculiare

Filippo Tortu ha appena rivelato come lui e gli altri protagonisti della finale della staffetta 4x100 maschile dei Campionati europei di atletica leggera hanno sconfitto l'ansia: un modo peculiare e decisamente divertente.

Sono passati quasi tre anni da quando l'Italia riuscì a compiere un'impresa a dir poco incredibile. Il 6 agosto del 2021, infatti, Lorenzo Patta, Marcell Jacobs, Fausto Desalu e Filippo Tortu consegnarono, per la prima volta, all'Italia un oro olimpico nella staffetta 4x100 maschile. Questo è uno dei risultati più importanti che gli atleti italiani siano mai riusciti a ottenere, e resterà, per sempre, negli annali dell'Atletica made in Italy. Questo risultato, però, non è stato casuale o fortunato: ha dimostrato, infatti, quanto importante e grande sia diventata l'Italia in una disciplina come quella della corsa, e quanti progressi sono stati fatti negli ultimi anni.

Non è, allo stesso modo, un risultato 'unico'. Negli anni successivi, infatti, la staffetta 4x100 maschile ha dimostrato altre volte di essere una delle squadre nazionali più forti al mondo. L'anno scorso, ad esempio, la staffetta 4x100 ha vinto la medaglia d'argento ai Giochi europei, e poi, poco dopo, ha confermato lo stesso premio ai Campionati mondiali di atletica leggera di Budapest. L'altro ieri, infine, la squadra ha vinto un'altra medaglia d'oro.

Campionati europei di atletica leggera, la rivelazione di Filippo Tortu: "Così abbiamo sconfitto l'ansia prima della finale di staffetta 4x100", la scena è esilarante

Matteo Melluzzo, Marcell Jacobs, Lorenzo Patta e Filippo Tortu, ma anche Roberto Rigali e Lorenzo Simonelli, premiati insieme a questi ultimi, hanno, infatti, regalato all'Italia l'oro nei Campionati europei di Atletica leggera, tenutisi presso lo Stadio Olimpico di Roma. Gli atleti hanno donato alla Nazionale l'ultima medaglia, d'oro e in generale, della competizione, regalando agli appassionati le ultime, grandi emozioni. In soli tre anni, insomma, la staffetta 4x100 maschile italiana ha vinto due medaglie d'argento, ai Giochi europei e ai Campionati mondiali, e due medaglie d'oro, alle Olimpiadi di Tokyo e agli Europei di Roma.

europei-atletica-staffetta-filippo-tortu-finale-dettagli-campioni-tre-volte
I trionfi della staffetta 4x100 maschile in soli tre anni. (Fonte: Twitter - X - Atletica Italiana).

Nonostante i grandi risultati e le grandi potenzialità della squadra, non si può dire che i protagonisti della staffetta 4x100 non siano soggetti all'ansia. Provare un'emozione del genere è naturale, in tutte le competizioni, anche quando si è tra i favoriti. Lo ha confermato anche Filippo Tortu, alfiere della squadra, che, nell'ultimo video pubblicato sulla sua pagina Instagram, ha rivelato un modo per combattere l'ansia, utilizzato dalla Nazionale prima della finale della staffetta 4x100. È un modo peculiare, e allo stesso modo divertentissimo: Tortu si è mostrato in video, infatti, con uno stuzzicadente sul naso, e due lenti colorate sugli occhi. Ma cosa stava facendo?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Filippo Tortu (@tortufil)

Ebbene: l'elicottero. Soffiando sul naso, infatti, Tortu fa girare lo stuzzicadente, emulando l'elica dell'elicottero. Un passatempo originale, e divertente, che sembra avere effetti positivi sulla lotta all'ansia. Se il risultato è sempre una performance come quella dell'altro ieri, in gara, consigliamo agli atleti della staffetta di fare l'elicottero anche alle Olimpiadi! Forse, così, il secondo oro olimpico potrà essere ancora più vicino!

Lascia un commento