26enne si fa un tatuaggio e se ne pente subito dopo: "La peggiore scelta della mia vita"

Una ragazza 26enne ha fatto un tatuaggio in una zona molto in vista del suo corpo. Le sono bastati pochi minuti per pentirsene e definire quella scelta la "peggiore" della sua vita. Ecco il suo racconto.

Molte persone tatuate, a un certo punto della loro vita, si pentono di almeno uno dei loro tatuaggi. È matematico. Altri non se ne pentono necessariamente, ma per un motivo o l'altro sono costretti a rimuoverlo. La procedura di rimozione è lunga, dolorosa e costosa. Sebbene le tecnologie moderne permettano di avere risultati quasi impeccabili, alcuni pigmenti non vanno mai realmente via e le tracce rimangono. Una ragazza di 26 anni, Natalia Reinoso, non ha optato per il nome del fidanzato o per il simbolo dell'àncora in comune con le sue migliori amiche. Il suo tatuaggio è situato in testa, per rendere più folta (all'apparenza) l'attaccatura dei capelli.

La 26enne ha spiegato: "Ero molto insicura, perché l'attaccatura era piuttosto recedente. Un giorno sono andata dalla mia estetista per un trattamento microblade alle sopracciglia e lei mi ha subito chiesto se volessi un tatuaggio all'attaccatura dei capelli. Ha detto testualmente che avevo un buco in testa. Ne avevo parlato con dei medici e tutti mi avevano sconsigliato il trapianto vero e proprio, suggerendomi di lasciarla così o di trovare un'alternativa". Grazie all'intervento dell'estetista, ha deciso di tatuarsi in testa per dare l'impressione di avere l'attaccatura dei capelli più vicina alle sopracciglia. La 26enne se ne è pentita istantaneamente, nel momento stesso in cui la professionista ha terminato il lavoro.

Si fa un tatuaggio e se ne pente immediatamente: lo sfogo di una 26enne

Natalia, parlando dell'argomento, ha premesso: "Non ci credo che sto per pubblicare questo video su Internet. È letteralmente la mia più grande insicurezza. Ho tatuato l'attaccatura dei capelli e non mi sono mai pentita così tanto di qualcosa fatta nella mia vita". La giovane spiega che la sua estetista di fiducia ha usato la stessa tecnologia per la laminatura delle sopracciglia, ma evidentemente la pelle della fronte ha reagito in maniera diversa. "Il nero non è diventato tendente al marrone come succede per le sopracciglia, ma è più simile al blu. Appena si è asciugato e ho visto il colore, me ne sono subito pentita".

Dalla foto a sinistra si vede chiaramente che la 26enne ha fatto un tatuaggio per rendere l'attaccatura dei capelli all'apparenza più folta.
Dalla foto a sinistra si vede chiaramente che la 26enne ha fatto un tatuaggio per rendere l'attaccatura dei capelli all'apparenza più folta.

La conclusione è ancora più amara: "Sto cercando una soluzione a questo problema. Se avete idee o suggerimenti, datemeli. Qualsiasi idea per risolvere questo problema mi aiuta, voglio letteralmente piangere ogni volta che mi osservo allo specchio". La 26enne ha anche anticipato una risposta a un suggerimento che verrebbe automatico a molte persone: "No, non posso usare il laser, è troppo pericoloso, potrebbe andare a colpire anche i miei veri capelli. C'è chi mi dice che dovrei fare la frangia, ma probabilmente metterebbe ancora più evidenza il problema". Insomma, la morale è: se siete donne e avete un'attaccatura dei capelli che non vi soddisfa, il tatuaggio non sembra essere la migliore idea per 'risolvere' il problema. Parlando di tatuaggi che fanno pentire le persone in maniera istantanea, ne segnaliamo uno di cui la portatrice si è stancata dopo appena 24 ore.

@thefreakshowcircus

♬ original sound - Natalia Alyssandra

Lascia un commento