"Ho chiesto ai miei amici 35€ per partecipare al mio compleanno: cosa do in cambio"

Una tiktoker ha ammesso di aver chiesto l'equivalente di 35€ ai suoi amici per partecipare alla sua festa di compleanno. Una richiesta che può sembrare eccessiva a primo impatto, ma la festeggiata promette "grandi cose" in cambio.

L'Italia è un paese unito burocraticamente ma diviso culturalmente. In moltissime città del Nord Italia, ad esempio, quando una persona festeggia il compleanno e invita gli amici a cena, lo fa per il solo gusto di stare insieme. Ognuno pagherà il proprio conto. Al Sud Italia un gesto del genere è estremamente inusuale e sarebbe anche malvisto. Sarà sempre e comunque il festeggiato a pagare per gli invitati, che considera suoi ospiti. In altri paesi del mondo, può capitare perfino che gli invitati raccolgano i soldi per pagare la cena a tutti e offrirla al festeggiato. Insomma, non esiste una regola universale. A dimostrarlo per l'ennesima volta è il racconto di una tiktoker messicana, Rosa Lizbeth, che ha ammesso senza problemi che lei, dal canto suo, farà pagare una sorta di quota d'ingresso per la sua festa di compleanno, anche agli amici pù stretti.

Il suo, però, è davvero un caso più unico che raro. Rosa, infatti, pochi mesi prima del matrimonio ha scoperto che il futuro marito la tradiva con una loro amica in comune. Non solo: nello stesso periodo ha perso il lavoro ed è dovuta tornare a vivere con i genitori, dato che condivideva un appartamento con l'ex fidanzato. Per esorcizzare il dolore di uno dei periodi più bui della sua vita, Rosa ha deciso di non annullare il ricevimento nuziale, dato che aveva pagato una "sostanziosa caparra", di fatto coprendo l'80% del costo dell'evento. Per recuperare una parte dei soldi persi, dunque, ha deciso di approfittare dell'evento già organizzato e di 'trasformarlo' nella sua festa di compleanno in grande stile.

Fa pagare 35€ a persona ai suoi amici per partecipare alla festa di compleanno, ma ci sono vari motivi

Rosa ha dichairato a 'What's the Jam': "Avevo già pagato l'80% dei costi della cerimonia e li avevo anticipati di tasca mia. Vivevo con il mio ex da otto anni, più i primi tre di fidanzamento. Ho pensato a cosa fare e sono rimasta con tre opzioni: la prima era vendere tutto a un prezzo scontato un'altra coppia prossima al matrimonio. La seconda era pagare i restanti soldi e iniziare i festeggiamenti per il mio trentesimo compleanno già ad agosto, nel giorno del matrimonio. Poi ho optato per la terza: una cerimonia di non-matrimonio!".

Rose ha trasformato il suo matrimonio in una sorta di festa di compleanno, a cui gli invitati dovranno pagare 35€ per partecipare.
Rose ha trasformato il suo matrimonio in una sorta di festa di compleanno, a cui gli invitati dovranno pagare 35€ per partecipare.

Qualcuno superstizioso dice che non bisognerebbe mai festeggiare il compleanno prima della data. Rosa farà una cosa a metà tra una festa di compleanno e un matrimonio, ma per partecipare bisognerà pagare. E la cifra sarà molto più bassa rispetto al classico 'regalo' per un matrimonio: l'equivalente in euro di 35€. "L'evento si terrà il 3 agosto dalle 9 del mattino alle 2 del pomeriggio, con quattro portate e open bar. Non potranno partecipare più di 100 persone". La donna dal cuore spezzato vivrà una giornata di spensieratezza, circondata dalle persone che la amano. "Saremo io, mio figlio e 100 ospiti. Festeggerò comunque", ha assicurato. Un'altra futura sposa ha provato a chiedere 1000€ a testa agli invitati, ma - come prevedibile - non è finita bene.

Lascia un commento